A Castel San Pietro Terme 239mila euro dalla lotta all’evasione

A Castel San Pietro Terme 239mila euro dalla lotta all’evasione

CASTEL SAN PIETRO TERME. La lotta all’evasione fiscale, relativa alle sole imposte statali del 2014, porterà a Castello 239 mila euro. A tanto ammonta la cifra che sarà trasferita dall’Erario al Comune. Cifra derivata dall’esito degli atti di riscossione messi in atto dall’Agenzia delle Entrate a seguito delle cosiddette segnalazioni qualificate inviate dall’ufficio Tributi dopo un attento e costante incrocio dei dati riferiti allo scorso anno. La collaborazione fra i Comuni e il Fisco ha portato al Comune, negli anni dal 2012 al 2014, risorse per un milione e 173 mila euro, entrate non prevedibili con certezza al momento della redazione dei bilanci e perciò impiegati in spese straordinarie. I Comuni, infatti, una volta inviate le loro segnalazioni devono attendere l’esito degli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate e il conseguente risultato degli atti di riscossione, prima di vedersi accreditare la somma che ne deriva.

“E’ un’entrata straordinaria importante – commenta l’assessore al Bilancio Anna Rita Muzzarelli – che, seguendo la linea già tracciata lo scorso anno, sarà destinata agli investimenti. Il riconoscimento di queste somme per il terzo anno è un risultato considerevole che dimostra l’importanza del lavoro svolto dal nostro ufficio e uno stimolo per continuare a collaborare con l’Agenzia delle entrate. Dobbiamo però aver chiaro che il fine ultimo di queste attività è la prevenzione e dunque la diffusione della cultura della onestà fiscale”.

“Sono orgoglioso – dice il sindaco, Fausto Tinti – dell’ottimo lavoro del personale comunale nel contrastare gli evasori fiscali i quali, è bene ricordarlo, non sono dei furbi ma sono cittadini che sottraggono risorse a tutta la collettività e contribuiscono a mantenere elevati i livelli di pressione fiscale su famiglie e imprese. La somma che ci verrà trasferita sarà dedicata al saldo delle ditte fornitrici per lavori già eseguiti, nonché alla conclusione di lavori in corso, fra cui la tribuna del campo da calcio di Osteria Grande e alla realizzazione di nuovi progetti, fra i quali la sala studio per i giovani Biblioteca, la ristrutturazione delle scalinate del palazzo comunale. I lavori saranno pianificati nel 2015 ove possibile e nel 2016, dovendo restare nei limiti di spesa del Patto di Stabilità, a meno di ulteriori vincoli imposti dal Governo”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>