I pattuglioni notturni danno buoni frutti. Nessun automobilista positivo all’alcol test

I pattuglioni notturni danno buoni frutti. Nessun automobilista positivo all’alcol test

IMOLA – La Polizia Municipale di Imola ha attivato due ‘pattuglioni’ notturni, ovvero i servizi straordinari di controllo del territorio e di polizia stradale, in meno di una settimana, dal 13 al 20 novembre scorsi, impegnando in entrambi i casi 5 agenti e 1 ispettore.

Nella notte fra venerdì 13 e sabato 14 novembre, il personale della Polizia Municipale di Imola è stato impegnato dalle ore 21 alle 3 del mattino. Gli agenti hanno effettuato un servizio di controllo di polizia stradale fermandosi in due zone distinte di Imola, su due gradi vie di accesso, ovvero viale Amendola e via Selice. Anche in questo caso è stata di valido aiuto agli agenti il Targasystem, in dotazione alla Polizia Municipale da alcuni mesi. Attraverso l’uso di questa apparecchiatura è stato possibile controllare 274 veicoli circolanti su queste vie e verificare per ognuno di loro, innanzitutto che non si trattasse di un veicolo oggetto di furto, e contemporaneamente la regolarità o meno del veicolo dal punto di vista della copertura assicurativa e della avvenuta revisione periodica. Dei 274 veicoli controllati solo 2 non erano in regola. Più precisamente non avevano effettuato la revisione periodica ed è quindi scattata per il conducente la sanzione prevista dall’art. 80 del Codice della Strada di 169,00 euro ed il divieto di circolazione fino al giorno della effettuazione della revisione che abbia dato esito regolare. Sono stati poi fermati e controllati 45 veicoli, i cui conducenti, sottoposti alla prova del controllo del tasso alcoolemico nell’aria espirata, sono risultati in regola con i limiti fissati per legge, ovvero con un tasso alcoolemico inferiore allo 0.50 g/l. In totale, sui 45 veicoli fermati e controllati, sono state quattro le sanzioni elevate: per il mancato funzionamento di uno dei dispositivi obbligatori sul veicolo (Art. 79 CdS), per il mancato uso delle cinture di sicurezza (Art. 172 CdS), per l’uso del telefonino mentre si è alla guida (Art.173 CdS) ed per mancata documentazione obbligatoria al seguito (Art. 180 CdS).

Gli agenti sono stati impegnati anche sul fronte del controllo del territorio. In questo caso, si sono recati nella zona della stazione ferroviaria, dove hanno identificato e controllato le persone che erano presenti sul piazzale antistante la stazione, nonostante non fossero previsti per quell’ora treni in partenza né treni in arrivo. Il controllo sul territorio è proseguito in altre zone del centro abitato. In tutti i casi comunque non è risultato nulla di irregolare tranne il mancato rispetto dell’orario di chiusura di un pubblico esercizio.

 

Il secondo ‘pattuglione’ – Un secondo ‘pattuglione’ è stato organizzato fra il 19 e il 20 novembre, sempre dalle ore 21 alle ore 3 del mattino successivo. In questo secondo caso il servizio di controllo di polizia stradale è stato effettuato in via Selice all’altezza di via Saragat e in via Pisacane all’altezza del civico 120, in entrambe le direzioni.

Anche in questo caso attraverso il Targasystem gli agenti di Polizia Municipale hanno controllato 227 veicoli circolanti su queste vie. Sono poi stati fermati e controllati 38 veicoli, i cui conducenti, sottoposti alla prova del controllo del tasso alcoolemico nell’aria espirata, sono risultati in regola con i limiti fissati per legge, ovvero con un tasso alcoolemico inferiore allo 0.50 g/l.

In totale, sui 38 veicoli fermati e controllati, sono state otto le sanzioni elevate: per eccesso di velocità (art. 141 CdS), per il mancato funzionamento di uno dei dispositivi obbligatori sul veicolo (Art. 79 CdS), per targa di prova non esposta (DPR 474/2001 art. 2) e per mancata documentazione obbligatoria al seguito (Art. 180 CdS).

Anche nel corso di questo secondo ‘pattuglione’, gli agenti di Polizia Municipale sono stati impegnati sul fronte del controllo del territorio, alla stazione ferroviaria e in alcune zone limitrofe, anche per verificare l’eventuale presenza di prostituzione. Tutti i controlli hanno dato esito negativo. Infine, nel corso dei controlli sul territorio, è stato verificato anche il rispetto degli orari di chiusura da parte dei bar di alcuni centri sociali oggetto di controllo.

 

Nelle prossime settimane verranno predisposti altri “pattuglioni” in orario notturno, proprio per cercare di garantire al cittadino un sempre maggiore presidio sul territorio.

 

A questo proposito, Roberto Visani, vice sindaco ed assessore alla Polizia Municipale commenta: “i ‘pattuglioni’ notturni sono un presidio aggiuntivo di legalità ed un richiamo per tutti al rispetto delle regole, specialmente per quel che riguarda la sicurezza stradale. Sono soddisfatto per i dati incoraggianti relativi alla guida in stato di ebbrezza. Dobbiamo proseguire con l’opera di prevenzione e di educazione in particolare fra i giovani perché la guida in stato di ebbrezza e, peggio ancora, sotto l’effetto di sostanze psicotrope rappresenta un rischio drammatico per sé stessi e per gli altri. Proprio su questo tema insieme al comandante Talenti stiamo valutando la possibilità di mettere in campo una campagna informativa sui rischi legati all’abuso di alcool incontrando i giovani nei luoghi di svago e di divertimento”.

 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *