Odore di rose e di salsedine: inaugurata la mostra di Anna Ramenghi e Laura Mascardi

Odore di rose e di salsedine: inaugurata la mostra di Anna Ramenghi e Laura Mascardi

CASTEL SAN PIETRO TERME – In un’atmosfera densa di suggestioni ed emozioni, con oltre un centinaio di persone che hanno affollato la Saletta espositiva comunale di via Matteotti 79, è stata inaugurata venerdì 18 l’attesa mostra “Odore di rose e di salsedine”, che presenta opere di Anna Ramenghi, pittrice castellana genovese d’adozione scomparsa poche settimane fa, insieme a quelle della figlia Laura Mascardi.
«E’ un onore e un privilegio per il Comune di Castel San Pietro Terme poter presentare al pubblico
questa mostra – afferma l’assessore alla cultura Fabrizio Dondi, presente all’inaugurazione insieme all’artista Laura Mascardi e ai due organizzatori Andrea Bertolini e Antonella Carati -. Il legame di Anna Ramenghi con la sua città natale non è mai venuto meno, e questa esposizione di opere sue e della figlia Laura Mascardi, lo suggella. Un ringraziamento speciale a quei castellani che hanno proposto la mostra, dimostrando sensibilità al bello e attenzione al territorio».
«Questa mostra che assume un valore catartico – sottolineano gli organizzatori -: la seduzione tra colore-odore evoca memorie di emozioni che sono di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di condividere con lei un tratto di cammino della vita. Una sorta di mandala: rose d’amore come fiore di carne ed insieme l’acqua come forza primigenia che ancora sente l’attrazione lunare».
Le opere si possono ammirare fino al 9 gennaio (giorni di chiusura: 25, 26 e 31 dicembre 2015 e 1 gennaio 2016) in tre diverse sedi: alla Saletta comunale di via Matteotti 79 (aperta al pubblico dal lunedì al venerdì ore 17-19 e sabato e domenica ore 10-12,30), allo Studio Carati in via San Carlo 12/4 a Castel Guelfo, (visite solo su appuntamento – tel. 0542 670596 – info@studiocarati.it) e a Officio Architettura in viale Roma 9/A a Castel San Pietro Terme (visite solo su appuntamento – tel. 051 6951566 – info@officioarchitettura.it).

Anna Ramenghi, nata a Castel San Pietro Terme il 16 marzo 1931, nel dopoguerra si era trasferita a Genova, dove ha vissuto e lavorato fino all’improvvisa scomparsa lo scorso 28 settembre, ma un forte legame sentimentale ed artistico ha sempre legato Anna alla sua città natale, che ha comunque sempre ricambiato il suo affetto. Nel corso degli anni, su iniziativa di vari concittadini, si sono infatti organizzate diverse mostre che hanno registrato un’alta affluenza e un forte apprezzamento, e l’Amministrazione comunale ogni volta è stata lieta di patrocinare gli eventi, riconoscendo il valore artistico della sua pittura.
La vicenda artistica di Anna Ramenghi ha inizio nel 1953 con la prima partecipazione ad una collettiva, mentre la prima personale è stata nel 1959 a Genova. Negli anni si sono susseguite mostre personali e collettive sul territorio nazionale ed internazionale con importanti affermazioni della critica.
La prima mostra castellana è del dicembre 1982, nella sala di via Matteotti 79. Ha poi esposto nel 1991 una serie di dipinti omaggio a Castel San Pietro al Park Hotel Gentilini. Nel 1998 le sale del Cassero hanno ospitato la mostra “Orfeo ed Euridice” con opere di grandi dimensioni e durante l’esposizione si era tenuto al Cassero anche un importante convegno a cura dell’Osservatorio Nazionale Miele. L’anno successivo ha partecipato alla collettiva Mail-Art5. Nel 2009 ha proposto alla saletta espositiva del Cassero la mostra “Nel roseto delle Ninfe” organizzata da Pro Loco.

Laura Mascardi, nata a Genova il 15 ottobre 1955, figlia di Anna Ramenghi, ha cominciato a dipingere all’acquarello su carta e su tela. La sua prima mostra personale è del 1985. Nel 2009 ha esposto per la prima volta a Castel San Pietro Terme una serie di acquarelli su carta nello studio Officio Architettura.

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>