Castel San Pietro Terme, vandali danneggiano gravemente il presepe in piazza

Presepi a Castel San Pietro TermeCASTEL SAN PIETRO TERME – “Purtroppo questa notte atti vandalici hanno preso di mira il presepe in piazza, hanno rotto in maniera grave San Giuseppe e parzialmente la ciotola del pastore. Il gesto è grave perchè quel presepe appartiene a tutta la cittadinanza e per colpa di pochi viene distrutto”. Così Giovanni Buonfiglioli, autore del presepe (in foto) ospitato nel cuore di Castel San Pietro, ha dato l’amara notizia ai castellani sul gruppo facebook “Piazza Marco Parenti”. Alcuni vandali hanno colpito proprio nella notte tra il 25 e il 26 dicembre distruggendo un simbolo di tutta la comunità.

Indignazione anche da parte del sindaco Fausto Tinti che al Resto del Carlino dichiara: “Non so chi siano i vandali ma so che feriscono ognuno di noi che attorno a quel segno di tradizione e di pace siamo uniti”.

Critiche anche dalla sezione castellana di Insieme Si Vince: “l’atto vandalico che ha colpito il tradizionale presepe della nostra città è un fatto grave che lascia una retrogusto amaro nel Natale di  ognuno di noi, specialmente nei più piccoli che vivono questo periodo magico, accompagnati dai sentimenti di rispetto, generosità e amore – commenta il coordinatore Matteo Brunori -. Auspicando la pronta individuazione dei colpevoli, ribadiamo la   necessità di una rete video operativa in grado di tutelare non solo la viabilità principale del nostro paese ma anche l’entroterra cittadino,  senza dimenticare le frazioni che sono sempre le più colpite da  tentativi di furto”.

Il presepe per anni era stato ospitato al podere Fontanelle sulla San Carlo: poi due anni fa la decisione, condivisa con Bonfiglioli, di portarlo in piazza in un luogo più accessibile e visibile a cittadini e visitatori.

Il Presepe a Castel San Pietro è una delle tradizioni più amate e diventa davvero protagonista nella cittadina emiliana in occasione delle sante Festività natalizie. A cominciare proprio da piazza XX Settembre, il cuore della città, dove, ai piedi del grande albero di Natale, era stato esposto il presepe composto di statue a grandezza naturale realizzato dall’artista castellano Gianni Buonfiglioli, che è autore anche di quello inaugurato domenica 20 al Giardino degli Angeli in via Remo Tosi.
Oggi questo increscioso atto vandalico sta facendo pensare nuovamente a un suo trasferimento in un luogo più sicuro. Ma sarebbe davvero giusto darla vinta così ai vandali?

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>