Carnevale, nella categoria “scuola” trionfo delle Pelloni-Tabanelli. I fantaveicoli tingono di colori la Città

Carnevale, nella categoria “scuola” trionfo delle Pelloni-Tabanelli. I fantaveicoli tingono di colori la Città

IMOLA – I colori dei costumi e dei fantaveicoli hanno illuminato anche il cielo grigio sotto il quale si è svolto il 19.o Carnevale dei Fantaveicoli, che ancora una volta è stato caratterizzato da  un grande successo di pubblico, di fantasia e creatività. A conquistare il pubblico, in particolare, il geniale fantaveicolo delle scuole Pelloni-Tabanelli dedicato alla lettura: un grande libro dal quale fuoriuscivano ingranaggi “per mettere in moto la mente” e con lo slogan “apri un libro, accendi la mente”.

Sono stati quaranta fra quelli suddivisi nelle quattro categorie in concorso – categoria Maxifantaveicoli; Fantaveicoli; scuole e gruppi mascherati – e quelli fuori concorso i protagonisti della grande sfilata, partita per il quarto anno consecutivo dalla griglia di partenza dell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, con il via che è stato dato dall’assessore alla Cultura Elisabetta Marchetti. Da qui il lungo serpentone allegro e colorato, animato anche dai suoni e ritmi proposti da vari gruppi musicali presenti, è sfilato fra due ali di pubblico, lungo viale Dante e il centro storico fino a raggiungere piazza Matteotti.

image-07-02-16-20-02Ad aprire la sfilata è stato il prototipo PulsaR,che nel 2015 ha ottenuto il record del mondo con i mezzi a propulsione umana, realizzata dal Policumbent, che è una squadra di studenti del Politecnico di Torino orientata alla progettazione e alla realizzazione di veicoli a propulsione umana, presente anche con altri fantaveicoli. Fra gli altri, hanno sfilato fuori concorso tre ‘Fantaveicoli Old’, ovvero protagonisti di precedenti edizioni: si tratta di ‘Anfibione’, ‘Indirigibile’ e ‘La musica che ruota intorno’. Alla sfilata erano presenti anche i gruppi ospiti: CiacciaBanda street band, La banda di Stunaa, la Banda Tambù, Uongai con Diedhou Solo, QuintoVeda con Disney parade. Per la prima volta, poi, sono sfilati alcuni dei partecipanti al raduno dei camperisti, con fantaveicoli che hanno partecipato a precedenti edizioni del carnevale.

 

image-07-02-16-20-02-1“Una gran bella giornata di festa, divertente e colorata nonostante il cielo grigio, che ha visto ancora una volta una grande partecipazione di pubblico, con la sfilata si è svolta fra due ali di folla che hanno riempito tutto il percorso dall’autodromo fino alla piazza Matteotti, come sempre gremita di gente. Tanti, poi, sono venuti anche al mattino in autodromo, a curiosare fra i fantaveicoli allestiti all’interno dei box, prima di essere portati in pista per l’avvio della sfilata” sottolinea molto soddisfatta Elisabetta Marchetti, assessora alla Cultura. “Abbiamo avuto nuovamente la conferma che il Carnevale dei Fantaveicoli è veramente amato, come dimostra la grande partecipazione di famiglie intere, di scuole, di gruppi di amici; una manifestazione che è ben radicata non solo nel nostro territorio, visto che il pubblico e i partecipanti alla sfilata provengono da varie regioni. Questo significa che ecologia, fantasia e originalità, sui quali si basa il nostro Carnevale, sono gli ingredienti giusti per fare festa e divertirsi insieme” conclude l’assessora Marchetti.

 

I vincitori – A vincere questa edizione nella categoria Maxifantaveicoli (lunghezza superiore ai 4 metri) è stato QUANTE MANI HANNO LE DONNE? L’AZDORA NE HA TANTE… di Renato Mancini, di Massa Lombarda. Al secondo posto LA BICI MULTIPLA I TRE MECCANICI, di Vittorio Tassoni, di Imola e al terzo posto L’ALBERO DELLA VITA di Davide Ropa di Imola. Al primo classificato della categoria Maxifantaveicoli vanno 1.000 euro; 700 al secondo e 500 al terzo in buoni acquisto Coop Alleanza 3.0. “L’idea del maxifantaveciolo mi è venuta perché ho una adorazione per le donne, che sembra che abbiano dieci mani, perché riescono a fare tantissime cose, a differenza di noi uomini che quando abbiamo due linee di febbre siamo già fermi” racconta divertito Renato Mancini, che confessa di averci lavorato almeno un mese per realizzare il maxifantaveicolo.

Nella categoria “Fantaveicoli” la vittoria è andata a IL CARRETTO DEI BALOCCHI di Roberto Palatresi di Vinci (Firenze); secondo TANDEM CAMPANILE, di Sante Belluoccio, di Imola e terzo FUORI DALLE GABBIE, del Gruppo Team Sempre in Movimento, di Riolo Terme (Ravenna). Al primo classificato della categoria Fantaveicoli vanno 500 euro; 300 al secondo e 200 al terzo in buoni acquisto Coop Alleanza 3.0. “Siamo contentissimi, è il primo anno che partecipiamo e non ci aspettavamo di vincere” racconta Roberto Palatresi. “Abbiamo fatto questo omaggio a Pinocchio che fra l’altro è di Collodi, altro paese toscano come quello da cui veniamo noi. Siamo un gruppo di quindici amici a cui piace, da buoni toscani, far festa, stare in allegria e divertirsi insieme. Comunque ci mettiamo anche tanto lavoro, perché per realizzare il fantaveicolo, nel tempo libero, ci abbiamo messo almeno 3 mesi”, conclude Roberto Palatresi con il volto ancora dipinto da ‘Gatto’ (della coppia del ‘Gatto e la Volpe’).

Nella categoria “Gruppi mascherati” a vincere è stato MASCHERA SCACCIA INVERNO del gruppo ‘Amici dello schnappvieh (Villorba – TV); secondo ESPRIMI UN DESIDERIO de “La compagnia dei babbi e delle mamme” di Imola e terzo IL CIELO E’ AZZURRO SOPRA BERLINO DIECI ANNI DOPO del gruppo ACR Santo Spirito di Imola (1.o premio € 300,00; 2.o premio € 100,00 e 3.o premio € 50,00 in buoni acquisto Coop Alleanza 3.0).

Nella categoria “Scuole”, la vittoria è andata alla scuola Scuola Primaria “Pelloni Tabanelli con il fantaveciolo ATTIVA-MENTE; al secondo posto la Scuola primaria Marconi con ALICE NELLA SCUOLA DELLE MERAVIGLIE e al terzo posto la Scuola Infanzia “Giardino d’infanzia” con EMOZIONI SU TELA 2016. Alla scuola vincitrice va il Grifon d’Oro, che verrà conservato per un anno, oltre ad una targa della Cooperativa Ceramica d’Imola. A tutte le scuole partecipanti un contributo economico da parte della Bcc Credito Cooperativo ravennate e imolese

 

Il premio di Radio Bruno come fantaveicolo più ‘musicale’ (biglietti omaggio per concerti offerti da Radio Bruno) è andato a IL CARRETTO DEI BALOCCHI di Roberto Palatresi; il Premio HERA che consiste in una “Ricicletta”, city bike costruita in alluminio riciclato e che premia il fantaveicolo maggiormente ‘riciclato’, è andato a INVERTILLOGICO: IL FANTA CHE NON TI ASPETTI di Marco Magnani di Reggio Emilia. Premi speciali (prosciutti e salumi offerti dalla Coop.va Clai) sono andati a Davide Ropa, costruttore imolese di fantaveicoli che ha partecipato a tutte le edizioni del carnevale imolese; a Sante Belluoccio, costruttore imolese di fantaveicoli che ha partecipato a ben 16 edizioni; a Vittorio Tassoni, costruttore imolese di fantaveicoli che ha partecipato a ben 15 edizioni, a Paolo Lacrimini, costruttore di fantaveicoli proveniente da fuori regione (Arezzo) che ha partecipato continuativamente a ben 11 edizioni e agli Amici Schnappvieh, il gruppo mascherato più legato alle proprie tradizioni locali.

 

Da segnalare, infine, 10 biglietti per il campionato mondiale di Superbike, che andrà in scena dal 29 aprile al 1 maggio nell’Autodromo, sono stati donati da Comunica ad altrettanti fanteveicoli che hanno partecipato al concorso.

 

Giuria – Altra novità di quest’anno è stata rappresentata dall’introduzione di una ‘giuria popolare’. In pratica, una giuria tecnica composta da membri dell’organizzazione ha dato una prima valutazione ai mezzi che è poi stata sommata alla valutazione espressa con palette da 1 a 5 sul palco di piazza Matteotti dalla giuria popolare, composta da 10 elementi, fra cui 3 ragazzi.

 

Camperisti – Sono stati 122 i camper, per quasi trecento camperisti, che hanno raggiunto Imola per prendere parte al 10° Raduno dei Camper organizzato in occasione del Carnevale dei Fantaveicoli dall’Associazione Campeggiatori dell’Imolese in collaborazione con l’Autodromo e il Comune di Imola. Il Raduno si è tenuto nell’area retrostante la tribuna centrale del circuito.

 

Martedì Grasso: CARNEVALE DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI – A chiusura dei festeggiamenti di Carnevale, il pomeriggio del 9 febbraio martedì grasso, ci sarà il consueto appuntamento dedicato ai più piccoli: il Carnevale dei bambini e dei ragazzi che si svolgerà in Piazza Matteotti a partire dalle ore 14.30. Bambini e ragazzi potranno partecipare al Concorso delle maschere che vedrà premiati i tre costumi più ingegnosi e creativi (iscrizioni sul posto dalle ore 14.30 alle ore 15.30). A rendere davvero allegro e divertente il martedì dei più piccoli musica, ballo, animazione e giocoleria con il Pagliaccio Mimì, performance di teatro danza e laboratori con QuintoVeda, palloncini sagomati e truccabimbi con Dolcetto o Scherzetto, zucchero filato, pop corn e cioccolata calda distribuiti dall’Associazione Insieme per un futuro migliore. La piazza sarà inoltre allestita con quaranta giochi che riporteranno i bambini ad un “divertimento antico” fatto di manualità, astuzia, inventiva e fantasiosa immaginazione: domino, trottole, shangai, centra il barattolo, lancio degli anelli, cavalli a dondolo, trampoli di latta, hula hop, salto con la corda e molti altri.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>