La Formula 1 tornerà a Imola nel 2017?

La Formula 1 tornerà a Imola nel 2017?

(foto: Formula Passion)

IMOLA – Impazza, in queste ore, su internet, la notizia di un possibile ritorno della Formula 1 a Imola nel 2017. In realtà è una speranza coltivata da anni dall’amministrazione imolese che fa leva, in particolare, sulle difficoltà economiche di Monza che non avrebbe liquidità per sostenere ancora l’evento.

Le novità che circolano riguardano appunto la Sias, società che gestisce l’autodromo di Monza e che, come si legge su corrieredellosport.it “non ha liquidità ma progetta di cambiare il tracciato per ospitare la Superbike” parlando inoltre di “trattativa delicatissima”. A ciò si aggiungerebbe la circostanza che il presidente Sias, Andrea Dell’Orto pare convinto che “l’impianto possa sopravvivere facendo a meno della Formula 1” ed è qui che si inserirebbe l’alternativa del circuito imolese.

Secondo corrieredellosport.it “l’ipotesi Imola comporterebbe addirittura un vantaggio economico per l’Aci perché la società Formula Imola può spendere un gettone da 10 milioni di euro che Sias non ha e che corrispondono a circa la metà della cifra richiesta da Ecclestone per garantire l’evento”. Nei mesi scorsi il sindaco di Imola Daniele Manca e il presidente del ConAmi Stefano Manara erano volati a Londra per incontrare proprio Bernie, forse un volo “diplomatico” per affermare che la Città sul Santerno ha tutte le carte in regola per ospitare nuovamente la F1. Le carte in regola, a questo punto, sembrano essere proprio i soldi. Formula Imola è ormai di proprietà per oltre il 90% del Consorzio Ami, un Consorzio pubblico tra i più ricchi della regione e che vanta una partecipazione in una delle massime multiutility d’Italia (Hera) per una misura di quasi l’8%. Tra dividendi e introiti da altre società, i 10 milioni di euro potrebbero davvero essere disponibili. E questa sarà una scelta tutta politica. Ovviamente bisogna fare i conti con il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, per nulla intenzionato a lasciarsi sfuggire il GP d’Italia.

Anche su motorsport.com l’opzione del ritorno della F1 a Imola nel 2017 appare plausibile per via del buco di bilancio dell’Autodromo di Monza e di una sorta di diffidenza da parte di Ecclestone. Si legge infatti sul sito di motori:

“Prende voce, quindi, l’ipotesi dell’alternanza. Uberto Selvatico Estense e Pier Giovanni Ricci, rispettivamente Presidente di Formula Imola e direttore dell’Enzo e Dino Ferrari, ieri sera alla premiazione dei piloti dell’Ac Bologna hanno ammesso di essere pronti a supportare il Gp d’Italia se Monza non ce la facesse da sola. La Regione Emilia Romagna sarebbe pronta a sostenere finanziariamente la riqualificazione dell’impianto in riva al Santerno così come il Conami, il consorzio costituito dai comuni del territorio che vedono nell’Enzo e Dino Ferrari una buona opportunità per rilanciare il turismo nella zona. Le prossime ore, quindi, potrebbero essere decisive sul futuro del Gp d’Italia. Il dubbio non è se si avrà la Formula 1 in Italia, ma dove si effettuerà la corsa…”

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *