Un mattone per il domani. I bimbi della materna di Bubano alla scoperta della fornace Brunori

Un mattone per il domani. I bimbi della materna di Bubano alla scoperta della fornace Brunori
Wienerberger Italia e la Scuola dell’Infanzia insieme per un progetto educativo sulla tradizione e innovazione del laterizio a Bubano.
BUBANO – Solo 800 metri separano la Scuola dell’Infanzia “Sacra Famiglia” e l’ottocentesca fornace Brunori, acquistata nel 2000 da Wienerberger, storica azienda che dal 1819 è leader mondiale nella produzione di soluzioni in laterizio.

Dall’incontro tra queste due realtà, con il patrocinio del Comune di Mordano, è nata l’iniziativa
UN MATTONE – UNA CASA – UNA SCUOLA – UN PAESE”, giunta oggi alla conclusione, con il reciproco desiderio di fare incontrare due realtà locali importanti: la scuola e l’impresa.

Wienerberger ha incontrato la cittadinanza e grazie alla collaborazione con il mondo della scuola si è avvicinata ancora di più al territorio locale, aprendo i suoi spazi ai cittadini di domani per incrementare la conoscenza e la consapevolezza di essere parte di un territorio famoso per una delle tradizioni fondamenta del costruire tipico italiano: il mattone.

01_Gruppo_20150413_101820Da maggio 2015 ad aprile 2016 sono state organizzate presso la sede di Bubano due visite guidate con la partecipazione di circa 60 bambini e delle insegnanti della Scuola dell’Infanzia “Sacra Famiglia”.
Durante le due giornate (il 20 aprile 2015 e il 2 marzo 2016) i bambini di età compresa fra i 4 e 5 anni sono stati guidati alla scoperta del mondo del mattone e delle più innovative soluzioni in laterizio firmate Wienerberger, realizzate nel rispetto della sicurezza, dell’ambiente e del comfort abitativo.
Un percorso didattico ed educativo, con giochi e laboratori, che consolida il legame dell’azienda Wienerberger con la scuola e con le realtà locali, per raccontare alle generazioni più giovani il passato, anche imprenditoriale, del territorio e sensibilizzare sui modi futuri del costruire e sul valore della casa.

«Wienerberger, in quanto protagonista di un settore “edificante” come quello delle costruzioni, deve avere un ruolo sociale attivo sul territorio – ribadisce la Prof. Carmen Falconi, Dirigente Scuola “Sacra Famiglia” – possiamo e dobbiamo dare un contributo alla crescita dei cittadini di domani e questa bella iniziativa, a cui abbiamo preso parte con piacere, vuole avvicinare i più giovani ai materiali e alle tecniche costruttive, per renderli più consapevoli dei temi del costruire sicuro e sostenibile. Un insegnamento fondamentale in un mondo e in un territorio in cui eventi climatici come terremoti e condizioni ambientali influenzano sempre più il modo di abitare».
Dalla teoria alla pratica poi con i laboratori di manipolazione dell’argilla. Presso i locali showroom Wienerberger, bambini e genitori hanno costruito e manipolato questa materia prima caratteristica della zona avendo come maestro d’eccezione l’artista Gianni Buonfiglioli.

Wienerberger, che produce materiali tradizionali come i laterizi ed è da sempre impegnata nella ricerca e l’innovazione soprattutto in ambito ambientale, con un occhio di riguardo al territorio grazie all’ottimizzazione anche dei processi produttivi per preservare il luogo e la sua ricchezza. L’azienda da produttrice di materiali innovativi si è quindi trasformata per qualche giornata anche in fabbrica della creatività e gli ultimi appuntamenti del percorso sono stati il 2 marzo la visita alla fornace e l’allestimento, il 9 aprile negli ambienti del Torrione di Bubano, di una mostra con materiali storici d’archivio, foto ma anche disegni, manufatti degli alunni e un video con testimonianze dei lavoratori della fornace e dello staff di Wienerbeger.

Un tuffo nel passato, nel presente e nel futuro dei bubanesi e del loro legame antico e profondo con il mattone.

La mostra sarà visitabile sabato 9 aprile, dalle ore 16, presso il Torrione di Bubano

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>