Amministratore di sostegno per le persone fragili. Ecco a cosa serve

Amministratore di sostegno per le persone fragili. Ecco a cosa serve

IMOLA – A breve verrà attivato anche ad Imola, un giorno alla settimana, in via sperimentale, lo Sportello informativo per l’amministratore di sostegno, che avrà sede all’ASP Circondario Imolese (Viale D’Agostino n. 2/a).

Lo ha stabilito il Comune di Imola, in accordo con il Nuovo Circondario Imolese e l’Azienda Servizi alla Persona Circondario Imolese, considerato che il Distretto di Imola non dispone ancora di questo Sportello per i propri cittadini. A dare il via all’attività dello Sportello sarà un evento pubblico di sensibilizzazione, dal titolo “Amministrazione di sostegno. Come, quando, perché” che si svolgerà giovedì 7 aprile dalle ore 16,00 alle 17,30, nella Sala al terzo piano del Nuovo Circondario Imolese (via Boccaccio n. 27) a Imola. L’incontro, ad ingresso libero, è rivolto a tutti coloro che sono interessati a conoscere le possibilità offerte dalla legge sulla protezione delle persone fragili.

Interverranno Roberto Visani, Vicesindaco del Comune di Imola, in rappresentanza del Nuovo Circondario Imolese; Laura Venturi, Direttore Istituzione G.F.Minguzzi della Città metropolitana di Bologna; Giancarlo Funaioli, Presidente Centro Servizi per il Volontariato VOLABO; Roberta Cinosuro Giudice tutelare del Tribunale Ordinario di Bologna che parlerà sul tema Perché l’amministrazione di sostegno” ; seguiranno Provocazioni teatrali da parte di Camelot, Compagnia teatrale integrata; Marcella Arduini Progetto SOStengo! – Istituzione G.F.Minguzzi della Città metropolitana di Bologna, Paola Atzei e Roberta Gonni – VOLABO Centro Servizi per il Volontariato parleranno di “I servizi di informazione, supporto e formazione: progetto sostengo!”. Seguirà la testimonianza di Sergio Pasini: “Io comune cittadino, ora sono amministratore di sostegno volontario ….”. Infine spazio alle domande dei partecipanti. Coordina l’incontro Luca Marchi, Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus.

 

La normativa che ha istituito l’Amministratore di sostegno si è posta la finalità di tutelare le persone prive, in tutto o in parte, di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana, mediante interventi di sostegno temporaneo o permanente con la minore limitazione possibile della capacità di agire.

Al fine di promuovere e valorizzare l’istituto dell’Amministrazione di sostegno, è stata sottoscritta una convenzione tra l’Istituzione “G.F. Minguzzi” della Provincia di Bologna, il Centro Servizi per il Volontariato VOLABO, la Fondazione “Dopo di Noi” Bologna Onlus, il Tribunale di Bologna e l’Università degli Studi di Bologna – Dipartimento di Psicologia, per realizzare il progetto “Sostengo! Azioni di valorizzazione e di supporto in tema di amministratore di sostegno”.

Nell’ambito del progetto è prevista l’apertura di uno sportello informativo per ogni Distretto, che si rivolge a famigliari, amministratori di sostegno volontari, operatori dei servizi sociali e sanitari nonché a tutti i cittadini, allo scopo di far conoscere ai cittadini i contenuti della legge e le procedure per richiedere la nomina di un amministratore di sostegno; aiutare gli amministratori di sostegno a svolgere al meglio il proprio incarico, offrendo loro supporto e consulenza.

“L’apertura di questo sportello rappresenta un esempio importante di collaborazione fra diverse Istituzioni, in un momento storico segnato da un aumento delle fragilità sociali che ci sollecitano a ripensare in profondità il nostro modello di welfare. Il nostro è un territorio che dispone di un volontariato diffuso e questo patrimonio sociale può generare nuove forme di solidarietà come ad esempio quella dell’amministrazione di sostegno” commenta Roberto Visani,  vice sindaco ed assessore alle Politiche sociali.

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>