Formula Imola, bilancio positivo. Ricavi in crescita del 13%

Formula Imola, bilancio positivo. Ricavi in crescita del 13%

IMOLA – Nell’anno degli Ac/Dc e del Giro d’italia, il cda di Formula Imola, la societa’ di gestione dell’Autodromo, chiude il bilancio con un risultato prima delle imposte pari 53.983 euro (al netto delle tasse sono 19.902 euro). I ricavi sono in crescita del 12,36% da 4,885 a 5,489 milioni di euro. L’utile netto di 19.902 euro si conferma ai livelli del precedente esercizio. Il bilancio e’ stato approvato ieri all’unanimita’ dall’assemblea e riporta un margine operativo lordo a 411.758 euro (erano 85.796 l’anno prima), il che viene giudicato un “risultato molto positivo”. In particolare, si sottolinea da Formula Imola, “il risultato d’esercizio 2015 risente della messa a reddito degli investimenti realizzati nel corso degli ultimi anni a favore della polifunzionalita’ dell’Autodromo”. Uberto Selvatico Estense, presidente Formula Imola, traduce cosi’ le cifre del conto economico: “In un anno di particolare soddisfazione per gli importanti appuntamenti sportivi (Mondiale Superbike, European Le Mans Series, Giro d’Italia, Giro dei Tre Monti, Civ) e musicali (Ac/Dc) che la struttura ha ospitato, la societa’ ha anche realizzato il miglior risultato economico dalla sua costituzione”. Il trend di consolidamento dei risultati positivi degli ultimi tre anni “continua ad essere di conforto alle politiche gestionali finora attuate, anche se per il futuro si dovra’ tenere conto sempre piu’ della pur legittima maggior pressione da parte di alcuni cittadini (residenti in prossimita’ della struttura) per diminuire l’attivita’ sportiva caratteristica”, aggiunge Estense. Su questo tema rimarca pero’ “il sempre piu’ ingente e scrupoloso impegno a contemperare le esigenze occupazionali e di relazione turistica della struttura con i diritti dei singoli cittadini cosi’ come unanimemente indicato dai soci”.

Augusto Machirelli, direttore generale del ConAmi, evidenzia che “il margine di contribuzione cresce, con costi di struttura e spese del personale stabili, tenuto conto dell’incremento delle attivita’. La societa’ genera proventi finanziari e applica una politica molto prudente sulla svalutazione dei crediti e nell’accantonamento dei fondi-rischi” e inoltre “non ha debiti con il sistema bancario”. Il patrimonio netto e’ di oltre 2.065.000 euro. Insomma, “certamente uno dei migliori bilanci della gestione ConAmi ed anche della storia di Formula Imola“. Pier Giovanni Ricci, direttore generale Autodromo, completa cosi’ l’analsi: “I dati del bilancio confermano l’ottimo operato svolto dalla societa’ negli ultimi anni e siamo assolutamente convinti di poter mantenere questo trend positivo anche nel 2016, nonostante la mancanza di alcuni eventi internazionali che hanno caratterizzato la stagione 2015. Si lavorera’ per sviluppare appieno il carattere polifunzionale della struttura comunque non trascurando l’attivita’ motoristica di pista. L’offerta che l’Autodromo sapra’ dare trarra’ importanti benefici anche grazie ai lavori previsti dal piano triennale del ConAmi”.

fonte: Agenzia Dire

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>