Palazzo comunale: a giugno una nuova fase dei lavori

Palazzo comunale: a giugno una nuova fase dei lavori

IMOLA – Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo dei lavori di consolidamento definitivo delle porzioni del Palazzo Comunale di Imola soprastanti i voltoni della via Emilia e via Mazzini.

Il progetto, redatto dallo Studio di ingegneria e architettura Tosti e associati, prevede di recuperare la staticità degli elementi costruttivi delle due porzioni sopra i voltoni. In sostanza le volte in muratura, dopo i precedenti lavori che hanno consentito la loro messa in sicurezza, torneranno ad avere la geometria originaria, dopo che con il passare dei secoli si erano deformate. Questo grazie ad interventi che riguardano sia l’apparato murario di alcune porzioni del palazzo sopra i voltoni sia l’inserimento di elementi metallici all’interno della muratura stessa in queste porzioni.

L’intervento, che ha un costo complessivo di circa 1 milione e 273 mila euro, avverrà in contemporanea su entrambe le porzioni di edificio sovrastanti i voltoni e non avrà ripercussioni sulla accessibilità e viabilità delle strade sottostanti ai voltoni. Le uniche limitazioni temporanee alla viabilità sono previste nei momenti di approvvigionamento dei materiali utili ai cantieri. Anche la gru funzionale agli interventi avrà un ingombro il più possibile ridotto e sarà posizionata in angolo fra via Emilia e piazza Matteotti, sulla piazza stessa, senza causare sostanziali limitazioni alle attività economiche presenti.

I lavori prenderanno il via presumibilmente a fine giugno – quando si prevede sia espletata la gara d’appalto – e si protrarranno per circa un anno. Una volta completati questi interventi di consolidamento, verranno tolte tutte le impalcature attualmente ancora presenti nei voltoni, liberandoli completamente anche dei pilastri di sostegno a terra.

A quel punto verranno realizzate anche la tinteggiatura della facciata del voltone sulla via Emilia verso piazza Matteotti e le finiture estetiche del cornicione e del timpano della facciata su via Emilia (sopra il portico Bar Bacchilega). Questi interventi rientrano e completano il progetto di restauro della facciata comunale, così come definito dal Comune in stretta collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Architettonici di Bologna, che è  reso possibile grazie al contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Imola.

A proposito della facciata del palazzo comunale su piazza Matteotti, va detto che nell’arco di una quindicina di giorni saranno completati gli interventi di restauro attualmente in corso.

“Gli interventi di consolidamento delle porzioni di palazzo comunale sovrastanti i voltoni sono propedeutici al successivo intervento di restauro del palazzo comunale nuovo, ovvero dell’ala che si affaccia su via Appia, che è un progetto sul quale il Comune ha investito nel piano triennale ulteriori 3,2 milioni di euro e che si concluderà  nell’arco di almeno 3 o 4 anni” spiega Roberto Visani, vice sindaco ed assessore ai Lavori pubblici. “L’intervento di ristrutturazione di questa ala del municipio è necessario e strategico per l’Amministrazione comunale, in quanto è finalizzato a riportare in quell’ala dell’edificio tutta una serie di uffici comunali oggi trasferiti in altre sedi, accorpandoli in centro storico. Lo sblocco del patto di stabilità deciso dal governo  ha consentito ai comuni italiani di aprire una stagione di nuovi investimenti e per la nostra città questo si tradurrà in un ammodernamento delle scuole, degli impianti sportivi, degli spazi pubblici e degli arredi urbani. Quest’anno sono previsti sette milioni di euro di investimenti pubblici che consentiranno l’apertura di diversi cantieri capaci di generare nuovo lavoro con ricadute positive per la nostra economia.” conclude Roberto Visani.

 

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>