Raccolta differenziata: ecco come cambia nei quartieri Pedagna e Cappuccini

Raccolta differenziata: ecco come cambia nei quartieri Pedagna e Cappuccini

A partire da luglio i cittadini e le attività dei quartieri Pedagna est e Ovest e Cappuccini saranno i primi a utilizzare il nuovo sistema, che prevede l’organizzazione dei contenitori in Isole Ecologiche di Base complete con le principali raccolte, tra cui la novità dell’organico, e il riconoscimento dell’utenza attraverso l’uso di tessere nominali per l’apertura dei contenitori

 

Il Comune di Imola, in collaborazione con Hera, ha deciso di avviare un importante progetto che riguarda i servizi di igiene urbana con l’obiettivo di migliorare quantità e qualità della raccolta differenziata, e recuperare e riciclare quanta più materia possibile, per dare il contributo della città alla salvaguardia dell’ambiente.

Il primo passo di questo percorso è l’introduzione di modifiche al servizio di raccolta, che, a partire da luglio, interesseranno i cittadini dei quartieri Pedagna Est, Pedagna Ovest e Cappuccini, per poi ampliarsi tutta la città, frazioni comprese, ad eccezione del centro storico e della zona industriale.

La principale novità riguarda il sistema di riconoscimento che sarà applicato a tutti i contenitori dei rifiuti, tranne quello del vetro, per garantire un maggiore controllo sulla qualità dei materiali conferiti: i contenitori saranno apribili solo attraverso l’utilizzo di una tessera nominativa. I contenitori stradali dell’indifferenziato, in particolare, saranno dotati di calotta, un’apertura volumetrica che permette il conferimento di una determinata quantità di rifiuti, l’equivalente di un sacchetto della spesa. Inoltre, tutti i contenitori saranno organizzati in postazioni, Isole Ecologiche di Base, nelle quali si troveranno tutti i contenitori per la raccolta differenziata: organico (nuova raccolta), sfalci e potature, plastica/lattine, vetro, carta/cartone e quello per l’indifferenziato. Si introduce quindi la raccolta dell’organico e, diversamente da ora, carta e cartone dovranno essere conferiti negli appositi cassonetti e non più nei sacchi. Aumenteranno anche gli sconti alla stazione ecologica a partire dal 1 settembre 2016: per carta, cartone, vetro, plastica e lattine, batterie auto/moto e oli vegetali e minerali lo sconto nella bolletta della Tari passa da 0,15 a 0,165 euro per ogni kg conferito, così come passa da 5,16 a 6 euro/anno per ciascun componente del nucleo famigliare lo sconto per l’utilizzo della compostiera fornita in uso gratuito da Hera a chi ne fa richiesta avendo un’area verde di proprietà.

Con questo progetto si vuole incrementare significativamente la raccolta differenziata del comune di Imola, che si attesta al 55%, un buon risultato ma insieme alla cittadinanza Comune e Hera vogliono raggiungere obiettivi più alti, anche in virtù dei target di raccolta differenziata stabiliti dalla Regione Emilia-Romagna che punta al 79% al 2020 per i comuni di pianura come Imola.

Sarà capillare la campagna di comunicazione che mira a raggiungere tutti i cittadini e le attività coinvolti, in modo da agevolare al massimo la comprensione del nuovo sistema di raccolta e recepire il cambio nelle abitudini. Numerose le iniziative previste: lettera a tutte le famiglie e attività produttive/commerciali dei tre quartieri, incontri pubblici, consegna a domicilio dei materiali da parte degli informatori ambientali che saranno a disposizione anche per rispondere a dubbi e richieste di chiarimento, informazioni disponibili sui siti di Hera e Comune, punti informativi nei quartieri prima dell’avvio, punti informativi dopo l’avvio e tutoraggio direttamente alle Isole Ecologiche di Base.

In specifico, a partire da domani inizierà la distribuzione di una lettera inviata a ciascun utente per informarlo dell’avvio delle nuove modalità di raccolta, invitando a partecipare agli incontri pubblici in programma dal 30 maggio al 6 giugno per illustrare i servizi: lunedì 30 maggio ore 21 centro sociale La Tozzona, via Punta 24 (1° piano Sala A); martedì 31 maggio ore 20.30 Cinema Cappuccini, via Villa Clelia 12; mercoledì 1 giugno ore 20.30 Sala polivalente Pedagna est, via degli Sminatori 6, lunedì 6 giugno ore 20.30 centro sociale La Tozzona, via Punta 24 (1° piano Sala A).

Durante il mese di giugno, attraverso il coinvolgimento di informatori ambientali appositamente formati da Hera e Comune, saranno consegnate ai cittadini e alle attività produttive dei tre quartieri le tessere per i servizi ambientali associate a ogni singola utenza, che dovranno essere utilizzate per il conferimento delle principali tipologie di rifiuto nelle raccolte stradali e presso le stazioni ecologiche. Gli informatori ambientali saranno riconoscibili dall’apposita pettorina gialla indossata con la scritta “informatore ambientale” e dal cartellino nominativo. In nessun caso può accettare denaro. In caso di dubbio, si potrà chiedere conferma del nominativo al servizio clienti Hera 800.999.500.

Alle utenze, oltre alla tessera per aprire i diversi contenitori dei rifiuti, verranno consegnati la pattumiera aerata e una dotazione di sacchetti per l’organico (alle famiglie), un rotolo di trenta sacchetti a misura di calotta per l’indifferenziato, e l’opuscolo sui nuovi servizi. La distribuzione interesserà complessivamente 9.000 utenze, di cui la quasi totalità famiglie.

I nuovi contenitori saranno posizionati a partire da inizio luglio e per i primi tempi, fino al 18 settembre rimarranno comunque aperti per favorire un passaggio graduale al nuovo servizio, non sarà quindi necessario utilizzare le tessere nominative per aprirli.

“Siamo convinti che l’adozione di questo nuovo sistema porterà un ulteriore miglioramento – afferma Davide Tronconi, Assessore all’ambiente di Imola – e determinerà una maggiore consapevolezza sull’importanza di aumentare la qualità e quantità della raccolta differenziata e di minimizzare la produzione di indifferenziato. Tutto questo sperimentando un sistema innovativo che permette di adottare nuove ma semplici abitudini, e mantenendo la possibilità di conferire sempre, ogni giorno e a ogni ora i propri rifiuti nei contenitori stradali. Questo sistema ci permetterà di raggiungere risultati alla pari con le migliori esperienze europee e questo sarà possibile con l’aiuto e l’impegno di tutti gli imolesi ai quali chiediamo una grande collaborazione per ottenere risultati sempre migliori”.

“Nel definire con l’Amministrazione Comunale il sistema che sarà adottato, abbiamo recepito gli aspetti positivi e attentamente valutato i punti di attenzione emersi nelle precedenti sperimentazioni svolte su tutto il territorio servito dal Gruppo, in modo da poter offrire un miglior servizio al cittadino – commenta Marco Poli, responsabile dei servizi ambientali di Hera a Imola e Circondario –. Questo sistema è necessario per fare un salto in avanti nella raccolta differenziata senza stravolgere le abitudini e responsabilizzare tutti ad un uso corretto dei servizi per migliorare qualità e quantità dei rifiuti differenziati”.

 

Leggi anche

No posts were found for display

One comment on “Raccolta differenziata: ecco come cambia nei quartieri Pedagna e Cappuccini”

  1. Rosaria Falanga

    Vorrei sapere il giorno esatto in cui comincia la raccolta con le novità che conosco e soprattutto dove saranno posizionati i nuovi cassonetti. Io abito in via San Francesco d’Assisi e spero che siano vicini a casa, senza dover percorrere chilometri x depositare i rifiuti! Saluti. Rosaria Falanga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *