Anche a Imola arrivano i “temporary shop”. E riapre anche il Bacchilega (per un mese)

Anche a Imola arrivano i “temporary shop”. E riapre anche il Bacchilega (per un mese)

IMOLA – E’ certamente una delle novità più interessanti della XV edizione di Imola di mercoledì, l’evento che “apre” il centro storico di Imola per quattro serate estive, il 22 e il 29 giugno, il 6 e il 13 luglio. Il progetto, messo in campo da Ascom Confcommercio (organizzatore dell’evento) si chiama “Imola in Lab” e consiste nel mettere a disposizione per un mese 15 locali sfitti del centro storico, per attività, associazioni che abbiano semplicemente una idea da proporre.

Una sorta di “temporary shop”, negozi temporanei che hanno la funzione di permettere all’imprenditore di fare una prova, di testare la location e la clientela, senza incorrere in investimenti rovinosi come purtroppo spesso accade. Secondo Ascom, proprio i negozi temporanei potrebbero rappresentare una nuova e diversa opportunità per rivitalizzare il centro storico.

Intanto, le 15 attività che per un mese intero avranno a disposizione un locale commerciale del centro, scelte attraverso un apposito bando, sono già pronte a entrare in campo. Tra queste, anche “Affetti e Sapori” che occuperà gli spazi del bar Bacchilega sfornando prelibatezze a base di pesce ma anche vegetariane e vegane. Altri locali saranno dedicati all’artigianato, all’arte, al mondo della birra, all’enologia, alla moda femminile, ai fiori, alle borse creative, alla passione per la bici. Riapre per un mese anche lo spazio di vicolo Troni dove troverà sede una galleria di arte creativa.

Agli imolesi non resta che attendere con curiosità questa bella novità, in attesa di una ripartenza economica talvolta percepita come troppo lontana in questi tempi di crisi.

Ecco le nuove attività temporanee del centro storico:

Via XX Settembre 29/A – Cartoleria sostenibile

Via XX Settembre 22 – negozio di borse creative presentato dalla cooperativa IT Distribuzione

Via XX Settembre 24 – negozio dedicato alla Passione per la bici

Vicolo Troni – Galleria di arte creativa

Via Emilia 107 – spazio dedicato a Mamme e Famiglia (con Il Pancione in collaborazione con Il Bebè)

Piazza Gramsci 1 – L’artigiano va in città (a cura di Zuffi Infissi)

via Mazzini 2 – Itinerari insoliti con l’Agenzia “Tra sogno e realtà”

via Mazzini 2 – spazio dedicato all’Enologia ( a cura dell’azienda Giovannini)

via Appia 92 – B&S For Sport

via Appia 47/49 – novità di design e arredo bagno (F.lli Ballanti)

via Appia 23 – Birrificio non Retorico

via Emilia 262 – spazio dedicato alla Moda femminile (marchio di abbigliamento Elisa Fanti)

Piazza Gramsci 18/19 – Fiori e sorrisi

Bar Bacchilega – cene e degustazioni a cura di Affetti e Sapori

via Aldrovandi 12 – Senegal Market

vicolo Inferno – Ecologia e cosmesi a Km zero

 

 

 

 

Leggi anche

No posts were found for display

One comment on “Anche a Imola arrivano i “temporary shop”. E riapre anche il Bacchilega (per un mese)”

  1. Cesare

    Certamente sbaglieró, ma, forse a causa della mia storia, vedo i “temporary shops” come dei negozi di cartapesta, al pari di un carro di carnevale o di tempio antico in un film in costume. Una cittá non si rivitalizza con 5 serate del mercoldí, ma con un lavoro di anni e soprattutto con la facilitá di arrivarvi e di parcheggiare. Tanti anni fa con un amico ( allora assessore…) convenimmo che in Piazza Matteotti bisognava costruire un mega parcheggio sotterraneo, con supermercato. Io peró non avrei potuto finanziarlo…. e Lui non avrebbe mai avuto l’OK dal partito. La nostra ovviamente era una reciproca “provocazione”, ma un tentativo di aiutare la cittá.
    Tappiamo pure per un mese, con la “cartapesta”, gli occhi orbi delle vetrine sfitte, ma passata la vivacitá di qualche sera, riavedremo purtroppo e sempre, tutti questi “bui occhi spenti”.

Rispondi a Cesare Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *