«Vi racconto la Magnani, dal sangue romagnolo»

«Vi racconto la Magnani, dal sangue romagnolo»

A 60 anni dalla conquista dell’Oscar per “La rosa tatuata”, la Biblioteca Comunale di Imola ricorda l’attrice attraverso la sua biografia.
Anna Magnani, considerata simbolo della romanità più verace, nell’intimità della sua casa d’infanzia sentiva parlare in dialetto romagnolo, la madre e i nonni infatti erano di Ravenna. A rivelarlo è il volume “Anna Magnani. Biografia di una donna” scritto da Matteo Persica, edito dalla bolognese Odoya, che verrà presentato martedì 28 giugno, ore 21, presso il cortile del cedro della Biblioteca Comunale di Imola in via Emilia 80, nell’ambito della manifestazione Freschi di stampa.

Un libro considerato dalla critica il migliore su Anna Magnani («È un libro monumentale, zeppo di rivelazioni e di cosiddetti virgolettati significativi: un testo che rimarrà» per Mariano Sabatini; «Un’autobiografia postuma» per Giancarlo Governi; «Il più bel libro su Anna Magnani» per Maurizio Costanzo) che ha già vinto due premi letterari e che presto sarà tradotto in inglese per arrivare nelle librerie degli Stati Uniti.

«Per anni si è scritto – spiega Persica – che la madre della Magnani, Marina, fosse di Fano, in realtà aveva una casa estiva nei pressi della città marchigiana, ma era di Ravenna, come i suoi genitori». Oltre a raccontarne le origini, il volume ci restituisce il volto di nonno Ferdinando Magnani e di nonna Giovanna Casadio attraverso due foto d’archivio. I Magnani, quelli che assomigliavano a una compagnia teatrale in cerca di una scrittura, dove l’olio di fegato di merluzzo per le bronchiti, i raffreddori e le tossi
della prole andava via che era un piacere, dopo essere passati per Bologna, Catania, L’Aquila, Milano e Cesena, nel 1905 si stabilirono definitivamente a Roma dove, tre anni dopo, sarebbe nata Anna Magnani.

“Chi era Anna Magnani?” è una domanda che ci coglie impreparati. Così, con un salto nel tempo, torniamo all’ultima estate della sua vita rimettendo in ordine le sue parole e i suoi pensieri, cercando di far luce nella sua personalità, grazie a un dialogo con l’attrice. Si avrà la sensazione di assistere a un vero e proprio “incontro”, ricostruito attenendosi a fatti e dichiarazioni documentati in ogni minimo particolare, frutto di una lunga ricerca. In occasione del sessantesimo anniversario dalla vittoria del Premio Oscar, un libro inedito (già vincitore di due premi letterari nazionali, prossimo alla traduzione in inglese per approdare negli Stati Uniti e considerato dalla critica il miglior libro su Anna Magnani) che riscrive la biografia di una donna simbolo del Novecento italiano grazie a nuovi documenti, eccezionali testimonianze e aspetti mai approfonditi della sua vita e carriera.

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>