Spazi pubblici intitolati alle donne della Costituente: mozione approvata all’unanimità

Spazi pubblici intitolati alle donne della Costituente: mozione approvata all’unanimità

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità, nella seduta di giovedì scorso, la mozione

“Le donne della Costituente nella toponomastica cittadina” che impegna l’Amministrazione comunale ad attribuire i nomi delle 21 donne dell’Assemblea Costituente nonché di donne protagoniste dell’attività politica, culturale, sociale ed economica del territorio alle vie, piazze, giardini, scuole e biblioteche della città.

La mozione è proposta da Anci nazionale in tutti i Comuni e ad Imola è stata presentata dalla presidente del Consiglio comunale, Paola Lanzon in accordo con la conferenza dei gruppi consiliari.

Domenica_del_corriere_Le_21_donne_alla_costituente

Piena soddisfazione per questa approvazione all’unanimità è stata espressa dalla presidente Lanzon che ricorda “proporre lo strumento della toponomastica per ricordare le 21 donne che contribuirono a scrivere la Costituzione rientra appieno nel solco di quell’impegno sulla ‘toponomastica femminile’ che ha visto il progetto da me sostenuto essere adottato e fatto proprio dal Comune, due anni fa. E i risultati non mancano, con le scuole imolesi che hanno realizzato bellissimi lavori, raccogliendo anche risultati importanti in ambito nazionale”. A questo proposito, la presidente Lanzon ricorda che “il plesso di Sesto Imolese, che abbiamo anche accolto in consiglio comunale, ha vinto la medaglia del Senato della Repubblica e l’attestato per il primo premio nell’ambito del Concorso nazionale Toponomastica femminile. Merito è anche di Malvina Mazzotta, responsabile imolese dell’Associazione nazionale toponomastica, che sta facendo veramente un buon lavoro. Usare la toponomastica a scuola  è una scelta intelligente per studiare e riscoprire la storia: è un progetto praticamente a costo zero, che rende le scuole protagoniste, un modo diverso e divertente di studiare. In più, la toponomastica femminile permette di riscoprire le figure femminili che la storia e i testi dimenticano di far conoscere: la storia è stata scritta dai vincitori e dagli uomini”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>