Internazionali di Imola 2016 – ITF Women’s Circuit (9-16 luglio 2016, Tozzona Tennis Park Imola)

Internazionali di Imola 2016 – ITF Women’s Circuit (9-16 luglio 2016, Tozzona Tennis Park Imola)

VeronicaKudermetovaMassimilianoNarducciAssessorealloSportImolaDavideTronconi  

WS – SINGLES MAIN DRAW

Risultati di sabato 16.07.2016 – Finale

Veronika KUDERMETOVA (RUS) vs Michaella KRAJICEK (NED) [1] 6-4; 6-2

Sventola la bandiera russa sulla 13°edizione degli Internazionali di Imola 2016 – Trofeo Allianz Imola Piazza Matteotti (9-16 luglio, Tozzona Tennis Park, montepremi 25.000$): Veronika Kudermetova (n.422 del ramking) è la nuova regina del Tozzona Tennis Park. Un’ora e 21 minuti di gioco davanti alla strepitosa cornice di pubblico da sold out delle tribune Nole e Serena per domare la favoritissima testa di serie n.1 Michaella Krajicek non apparsa al meglio della condizione fisica. Di fatto l’incontro dura soltanto un set, il primo, nel quale il botta e risposta tra le due protagoniste del torneo romagnolo lascia aperto il pronostico (3-3). L’allungo decisivo della Kudermetova arriva con un break schiacciasassi che, complici un paio di dubbie chiamate arbitrali, innervosisce la rivale olandese (6-4). Senza storia il secondo set: la robotica diciannovenne di Kazan non sbaglia una pallina, la Krajicek ricorre all’intervento del fisioterapista (3-0) ed onora orgogliosamente l’impegno fino allo scontato epilogo (6-2). Veronika Kudermetova succede all’americana Bernarda Pera nell’albo d’oro imolese ed aggiunge al proprio curriculum tra i big (unico trionfo nel singolare ad Astana $ 10.000 nel 2014) una valente tacca tricolore. Ex n.282 del ranking singolare (2015), la Kudermetova ha raggiunto nel corrente anno la casella n.135 della classifica (attuale n.137) di doppio dove vanta 9 affermazioni internazionali. Non solo emozioni sportive sulle rive del Santerno, la creatura dell’ex Davis Man Massimiliano Narducci ha una marcata vocazionale emozionale che sgorga negli incontri di esibizione delle giovani promesse del tennis imolese Diletta Caprara/Caterina Castaldi ed i campioni regionali Enrico Baldisserri/Filippo Di Perna, tutti qualificati ai campionati italiani del prossimo settembre, e nel coreografico cerimoniale di apertura. Per non parlare della consegna del 1° Premio Domenico “Dado” Dadina alla carriera sportiva alla faentina Raffaella Reggi, ex tennista n.13 della classifica iridata e stimata giornalista-commentatrice dell’emittente Sky, con la proiezione di un filmato in ricordo di “Dado” che bagna gli occhi del pubblico presente. Non è un addio, è soltanto un arrivederci. Un anno passa velocemente in casa Tozzona Tennis Park, grazie a tutti.

VeronikaKudermetova (2)

Massimiliano Narducci (Direttore Internazionali di Imola): “Siamo arrivati al termine anche di questa edizione 2016 degli Internazionali di Imola, mi complimento con le due finaliste, in particolar modo con Veronika Kudermetova che, nonostante la giovane età, ha mostrato un cinismo da veterana. Non è facile domare psicologicamente il riflesso di un’avversaria blasonata come Michaella Krajicek, ex n.30 del mondo, la tennista russa non ha mai tradito cedimenti. Un’edizione nel ricordo del mio amico Dado che da lassù ci ha protetti e guidati, ringrazio Raffaella Reggi per la sua disponibilità nel ricevere questo riconoscimento a tutti noi molto caro. Ancora una volta il nostro torneo ha ottenuto i massimi indici di gradimento dalle giocatrici e dal Supervisor confermandosi tra gli appuntamenti da $ 25.000 più apprezzati del circuito tennistico. Grazie agli sponsor, allo staff organizzativo, ai tanti volontari che chiedono ferie al lavoro per aiutarci nella gestione di questa intensa settimana, agli arbitri, all’ITF, alla stampa, al Centro Sociale Tozzona ed al pubblico così numeroso in ogni serata”.

Veronika Kudermetova (vincitrice Internazionali di Imola 2016): “Una grandissima emozione il successo ad Imola, nel singolare è la mia vittoria più prestigiosa e mi complimento con il Direttore Narducci per una organizzazione perfetta. Un onore aver disputato la finale contro un’atleta del blasone di Michaella Krajicek, forse non era al top della condizione fisica, ma vi assicuro che ho fatto ricorso al massimo della concentrazione per impormi”.

Michaella Krajicek (2°classificata Internazionali di Imola 2016): “Peccato perdere così la finale, mi complimento con Veronika Kudermetova per la vittoria, se l’è meritata. Non ero al meglio dal punto di vista fisico, ho stretto i denti ma a metà del secondo set non riuscivo più a scattare. Bellissima la cornice di pubblico ed eccezionale la macchina organizzativa, in questi giorni ho approfittato della mia permanenza in Romagna per visitare Imola, città splendida e godibilissima”.

Raffaella Reggi (1°Premio alla Carriera Domenico “Dado” Dadina): “Sono bastate tre parole del mio amico Massimiliano Narducci per comprendere la valenza del riconoscimento ricevuto ad Imola. Al Tozzona Tennis Park ho trovato uno spirito famigliare sviscerato in un’organizzazione di marcato stampo internazionale, questi tornei sono utili al movimento tennistico femminile italiano che necessita di un fisiologico ricambio generazionale dopo annate di grandi risultati”.

Davide Tronconi (Assessore allo Sport Comune di Imola): “Una splendida festa di sport nella quale si sono miscelate emozioni umane indescrivibili. Bravo al Direttore Narducci ed ai suoi ragazzi, gli Internazionali del Tozzona Tennis Park confermano l’assoluta qualità della intrinseca vocazione sportiva della città di Imola”.

Mattia Grandi

Ufficio Stampa Internazionali di Imola 2016

MassimilianoNarducciRaffaellaReggiPremioallaCarriera

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>