Dalla “Camminata sotto le stelle” nuovi fondi per la lotta ai tumori femminili

Dalla “Camminata sotto le stelle” nuovi fondi per la lotta ai tumori femminili

Il ricavato della II edizione della “Camminata sotto le Stelle”, tenutasi il 24 giugno scorso a Dozza, è stato consegnato nei giorni scorsi al Direttore generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi e al Responsabile del centro Screening Roberto Nannini da Rina Sperindio e Nadia Nanni (nelle foto), in rappresentanza del comitato organizzatore della serata.

2.500 euro, frutto delle offerte degli oltre 600 partecipanti alla serata, che sono stati subito depositati nel fondo dedicato al progetto di acquisto di un microtomo, strumento utile allo svolgimento di analisi istologiche. “L’anno scorso abbiamo utilizzato i fondi raccolti in diversi anni di “Stradozza delle donne” e con la prima “Camminata sotto le stelle”, per l’acquisto della centralina di inclusione (costo 6.100 euro), inaugurata a luglio 2015 – hanno spiegato le organizzatrici – In seguito abbiamo concordato con l’Ausl un nuovo obiettivo utile, concreto e che potesse essere usato nel campo della prevenzione e della lotta ai tumori femminili. Il microtomo costa più di 8mila euro. Al momento il nostro fondo dedicato e depositato all’Ausl è di 6500 euro:  contiamo di raggiungere l’obiettivo con la prossima Stradozza a cui invitiamo già tutte le nostre donne!!” Iniziative sempre molto partecipate, quelle organizzate dalla compagine dozzese, che coinvolgono tutto il paese e che raccolgono presenze da tutto il territorio.

dozza camminata (2)“All’ultima camminata eravamo più di 600: donne, uomini e tanti bambini. Dopo la camminata abbiamo bevuto, mangiato i maccheroni al ragù preparati dalle arzdore di Dozza, gustato ciambella e torta di mele e ascoltato la musica delle band locali. A tutti questi fantastici volontari e ai nostri storici supporter della Dozzese Calcio, vogliamo dire grazie di cuore”.

Il direttore generale dell’Ausl di Imola e il responsabile del centro screening e dell’Anatomia patologica Roberto Nannini hanno ringraziato a nome di tutta la comunità gli organizzatori della serata “Sono bellissime iniziative, certamente importanti per l’obiettivo finale di contribuire al miglioramento dei servizi sanitari, ma anche perché sono esse stesse iniziative di salute perché producono socialità, divertimento e movimento, fattori di benessere individuale e delle comunità. Per tutto questo, oltre che per la costante attenzione ai servizi di prevenzione e cura dei tumori femminili, vogliamo davvero ringraziare tutti voi”

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>