Alberi a rischio, proseguono i controlli a Castel San Pietro

Alberi a rischio, proseguono i controlli a Castel San Pietro

CASTEL SAN PIETRO TERME – Continuano i controlli, programmati periodicamente dal Servizio Verde pubblico del Comune di Castel San Pietro Terme, sugli alberi ritenuti a rischio di caduta, controlli per i quali vengono incaricati studi agronomici dotati della strumentazione idonea a valutare la stabilità degli alberi.

«Le attività di controllo e prevenzione sono per noi da sempre prioritarie – afferma l’assessore all’Ambiente Tomas Cenni -, grazie soprattutto alle grandi competenze e alla passione dei nostri tecnici comunali. Vogliamo continuare su questa strada».

Recentemente sono stati presi in esame diversi esemplari di Cedrus presenti in Piazzale Vittorio Veneto, altri alberi che si trovano in zone ad alto traffico pedonale e veicolare, e piante che si trovano in condizioni ritenute critiche.

In tutti questi esemplari, è stato fatto un esame tomografico al colletto e all’apparato radicale, fondamentale per valutare la capacità delle radici a sostenere la pianta. Da questo esame è emerso che le piante analizzate sono tutte in buone condizioni, tranne un esemplare di Cedrus atlantica situato in piazzale Vittorio Veneto, che presenta “gravi alterazioni non recuperabili al colletto con “classe D” di propensione al cedimento (estrema), per cui, per garantire la sicurezza per cose e persone, si prescrive di eseguire, il prima possibile, l’abbattimento della pianta arborea”.

In parole povere, le radici di questa pianta sono molto deboli e non sono adeguate a sostenere suo il peso.

Il Servizio Verde pubblico provvederà a breve a rispettare la prescrizione. Naturalmente, una volta abbattuta la pianta, appena la stagione lo permetterà, verrà messo a dimora un nuovo albero.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>