Nicolas Vacchi è il nuovo vicepresidente del distretto Giovani Lions Club

Nicolas Vacchi è il nuovo vicepresidente del distretto Giovani Lions Club

Il socio fondatore VACCHI già presidente del Leo club Castel San Pietro Terme eletto con la maggioranza dei voti dei delegati regionali.

La Presidenza del Club Castellano passa a SIMONE SERMENGHI.

NICOLAS VACCHI, classe 1993, imolese, studente di Giurisprudenza a Bologna e impegnato nelle istituzioni cittadine, è entrato in carica come Vicepresidente del Distretto Leo 108 Tb, l’organo “regionale” dei giovani del Lions Club (LEO) che comprende le province di Bologna, Ferrara, Rovigo, Modena, Reggio Emilia, Parma, La Spezia e vede 2750 soci Lions e 250 soci Leo sotto i trent’anni. La Conferenza Distrettuale ha dato fiducia a maggioranza nel primo scrutinio.

Vacchi arriva a questo traguardo dopo essere stato Presidente fondatore del Leo club Castel San Pietro Terme (2012-2014), membro del Centro Studi e Archivio storico Lions G.P. Gardini (2015-2016), Presidente commissione distrettuale di aiuti umanitari in Libano (2015-2016).

Dimostrare con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro -dice Vacchi- la serietà della vocazione al servizio. Questo è lo scopo di nobile servizio della nostra associazione umanitaria che quotidianamente rinnovo e faccio mio. Dedico questa vittoria a tutti coloro che mi hanno accompagnato nel nostro cammino fin qui: colleghi, amici, soci e familiari. Mi impegno a servire il distretto al fianco del futuro presidente distrettuale Daniele Valentini, collega studente di legge a Reggio Emilia. I miei migliori auguri a Simone Sermenghi che reggerà il nostro amato Leo club di Castel San Pietro Terme, assieme al padre Andrea dott. Sermenghi come presidente Lions, nell’anno speciale del Centenario dalla fondazione internazionale.”

Simone Sermenghi Presidente Leo Club Castel San PietroSIMONE SERMENGHI, classe 1993, castellano, studente di Economia e commercio a Forlì, si accinge all’incarico del più numeroso Leo Club del distretto per numero di soci (30 soci effettivi al 1 agosto). Le iniziative solidali, benefiche e culturali saranno molteplici: alcuni “service” (progetti di beneficenza) avranno carattere circondariale, alcuni distrettuale (l’aiuto dei non vedenti), alcuni sono promossi a livello nazionale per dimostrare l’identità unica. L’intento per il nuovo anno è collaborare con il vicino e neonato Leo club Valsanterno, col quale condividiamo l’impegno solidale a livello di circondario imolese (Imola, Castel San Pietro, Medicina, Vallata.)

“Il nostro gruppo -afferma Sermenghi- è stato creato a settembre 2012 partendo dalla volontà di Andrea e Nicolas, oggi, entrando nel quinto anno sociale, siamo già ben oltre le aspettative iniziali: in questi anni abbiamo duplicato il numero dei soci arrivando in vetta al distretto emiliano-ligure, abbiamo consegnato molti fondi a progetti benefici, mi vengono in mente AGEOP ricerca onlus, Oui pour la vie aiuti umanitari in Libano, progetti nazionali come Leo4Children a favore dei reparti di pediatria. I presupposti per fare tanto e bene ci sono, speriamo con l’aiuto di tutti i soci di raggiungere i nostri obiettivi.”

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>