Premiati i castellani dell’anno 2016

Premiati i castellani dell’anno 2016

CASTEL SAN PIETRO TERME – Sono Mauro Scalorbi e Cesarina Conti i “Castellani dell’anno 2016”. La premiazione si è tenuta ieri sera nell’Arena comunale gremita di pubblico, in apertura della serata dedicata all’11a edizione di “Castello in dvd”, il filmato che riassume un anno di manifestazioni a Castel San Pietro Terme realizzato da Fabio Avoni e Giorgia Bottazzi, rispettivamente operatore video e presentatrice della serata.

«L’Amministrazione Comunale ha inteso premiare due persone che esprimono in maniera simile, seppure in ambiti diversi, l’affetto per la città di Castel San Pietro Terme, la solidarietà e l’esempio del fare silenzioso e discreto – sono le parole con le quali il vicesindaco Cristina Baldazzi ha annunciato la scelta fatta quest’anno dalla Giunta comunale per questo riconoscimento -. Le motivazioni della scelta riguardano innanzitutto la capacità che queste persone dimostrano nell’esprimere l’importanza degli altri, dando risalto al rapporto umano o anche alle esperienze che essi vivono nella famiglia e nella comunità più prossima a loro».

In particolare Mauro Scalorbi, da sempre anima del Comitato Varignana di Notte, è stato scelto «per la sua capacità d’incoraggiare e d’invogliare in modo spontaneo e fresco la partecipazione attiva di tutti coloro che in qualche modo contribuiscono alla riuscita della bellissima festa di Varignana di Notte che quest’anno celebra i 25 anni e, più in generale, alla vita della comunità di Varignana. Noi tutti crediamo nella capacità dei volontari e soprattutto dei giovani di costruire una società più sensibile, più equa e più solidale».

Cesarina Conti, madre di Renzo Cerè, storico campione della Carrera prematuramente scomparso a fine 2015, madre di Carlo e volontaria di Agire per Reagire, è stata proclamata Castellana dell’anno 2016 «perché ci insegna che il volontariato è decidere di condividere il proprio tempo, le proprie competenze con qualcuno che ne ha bisogno, per sostenerlo nei momenti di difficoltà, e anche nei momenti di gioia, di divertimento e di crescita quotidiana».

Fra gli entusiastici applausi del folto pubblico che ha riempito l’Arena, il vicesindaco Cristina Baldazzi ha donato al due “Castellani dell’anno” la formella in terracotta, realizzata dall’artista Gianni Buonfiglioli, raffigurante San Pietro che in una mano regge il Cassero, nell’altra le chiavi della città, e ai lati la carrera, la braciola e la fontana, simbolo delle acque termali.

Poi l’assessore Fabrizio Dondi ha premiato il vincitore del Concorso del piatto della Sagra Castellana della Braciola 2016, che per la terza volta è risultato Luca Dalla, fotografo di Castel San Pietro Terme, consegnandogli il piatto celebrativo, realizzato sul suo stesso bozzetto e un omaggio consistente in articoli per la pittura o la grafica offerto grazie alla collaborazione con Pro Loco.

A seguire l’assessore Tomas Cenni ha consegnato delle targhe come riconoscimento alle imprese storiche iscritte nel Registro delle imprese storiche castellane. Nella categoria diamante (oltre i 100 anni) sono state premiate la ditta Trascoop e Servizi scrl, nata nel 1909 (106 anni) e l’Hotel Ristorante Il Gallo da Paolo, di Lucatini Monica e C. sas, attivo dal 1915 (100 anni); quattro le premiate nella categoria argento (da 50 a 74 anni): Dal Fiume Group srl nata nel 1965 (50 anni), Azienda Agricola Falconi Davide nata nel 1965 (50 anni), Bar Europa di Cantini Paride e C. snc attiva dal 1950 (65 anni) e Osteria Il Sapore Antico snc di Cavalieri Catia e Benelli Franco aperta dal 1952 (63 anni). Inoltre è stata consegnata una targa come menzione speciale all’impresa Cementubi di Bortolotti e, per il compimento dei 50 anni di attività, alla ditta Pandolfo Antonio, titolare del laghetto di San Martino.

Al termine delle premiazioni, il pubblico ha potuto rivivere gli avvenimenti degli ultimi 12 mesi alla proiezione del video “Castello in dvd 2016” e i tanti castellani presenti si sono divertiti a riconoscersi nelle immagini dei filmati storici sui Giochi della gioventù delle Scuole Medie del 1969 e sui 60 anni dell’Avis castellana, che Giorgia Bottazzi e Fabio Avoni hanno recuperato da vecchie pellicole in super8.

La serata è stata organizzata dall’Associazione Terra Storia Memoria in collaborazione con Amministrazione Comunale e Pro Loco. Le foto della serata sono su: www.cspietro.it

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>