Formula 1, Maroni: “Il governo fermi il ricorso di Imola”. Ma la sentenza è attesa per il 26 ottobre

Formula 1, Maroni: “Il governo fermi il ricorso di Imola”. Ma la sentenza è attesa per il 26 ottobre

Per il presidente lombardo Roberto Maroni il ricorso al Tar presentato dalla proprieta’ del circuito di Imola in merito alla disputa con Monza sul Gp d’Italia e in seguito alle scelte di Aci fa parte di “un atteggiamento incomprensibile e inaccettabile”. Maroni, intervenuto a margine della presentazione dei 73esimi Open d’Italia di golf, fa sapere di aver “chiesto ieri al sottosegretario Luca Lotti e ad altri ministri incontrati a Cernobbio di convincere Imola a ritirare il ricorso al Tar”. Per il governatore lombardo il ricorso “non ha senso” perche’ a detta di Maroni “l’accordo ormai e’ fatto. Ci hanno provato- conclude- ma ora devono fare un passo indietro”. Proprio la settimana scorsa, prima della firma dell’accordo con Bernie Ecclestone per mantenere la F1 a Monza per altri tre anni, il Tar del Lazio ha deciso che si pronuncera’ il prossimo 26 ottobre sul Gran premio, al centro del braccio di ferro tra Imola e Monza.

E, in vista della decisione del tribunale amministrativo, la societa’ Formula Imola che gestisce l’autodromo Enzo e Dino Ferrari (da cui e’ partito il ricorso contro l’Aci) ha lanciato un avvertimento in piena regola. “Resta inteso- sottolinea la societa’ in una nota- che il presidente Aci, qualora intenda procedere con la firma del contratto per il Gran premio d’Italia a Monza in spregio alle istanze del promotore del Gran premio d’Italia a Imola, tra l’altro molto meno oneroso per la finanza pubblica, prima della decisione dei giudici amministrativi nel merito e della definizione delle ulteriori istanze comunitarie, si prendera’ la responsabilita’ di aver firmato un contratto potenzialmente viziato con tutte le conseguenti implicazioni”. Peraltro, proprio per “evitare evidentemente prese di posizione illegittime da parte di Aci in mancanza di una deliberazione nel merito”, il Tar ha fissato (“eccezionalmente in tempi brevissimi”) per il prossimo 26 ottobre l’udienza per la decisione definitiva sul ricorso di Formula Imola. Questo, sostiene la societa’ che gestisce l’autodromo sul Santerno, “in ragione della necessita’ non solo di definire la legittimita’ o meno della decisione dell’Aci, che intende utilizzare le risorse previste dalla legge di stabilita’ per lo svolgimento del Gran Premio a Monza, ma anche della imminente firma del contratto tra Aci e Formula One Management sullo svolgimento dell’evento a Monza”.

Fonte: Agenzia DIRE

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *