Influenza, troppi accessi al pronto soccorso: attivate nuove misure organizzative

Influenza, troppi accessi al pronto soccorso: attivate nuove misure organizzative

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa dell’Ausl di Imola

Alta affluenza in Pronto Soccorso per il picco epidemico: già attivate le misure di flessibilità strutturale ed organizzativa per incrementare la capacità ricettiva dell’ospedale S. Maria della Scaletta

In questi giorni il picco epidemico influenzale ha portato, ad Imola così come in gran parte degli Ospedali limitrofi, ad un aumento degli accessi al Pronto Soccorso (oltre al 15% in più dello stesso periodo del 2015) e dei ricoveri (+ 20%) con conseguente rallentamento nei tempi di visita per i codici non urgenti e dei tempi di ricettività dei reparti rispetto ai ricoveri.

 

Il personale medico ed infermieristico del Pronto Soccorso e del 118 ha operato egregiamente e con la consueta abnegazione per fare fronte a questo momento di iperaffluenza, garantendo sempre la sicurezza sanitaria dei cittadini presenti. L’Azienda USL ha nel frattempo predisposto l’ampliamento della capacità ricettiva dell’ospedale, rinviando gli interventi programmati e non urgenti, attivando posti letto supplementari presso il reparto di Otorino, in genere chiuso nel periodo delle festività, e richiamando il personale dalle ferie laddove necessario, come sempre avviene nei servizi di pubblica utilità nei momenti di maggior bisogno. Si ricorda come sempre ai cittadini che il Pronto Soccorso è un servizio di emergenza e che per bisogni sanitari non urgenti è bene fare riferimento al medico di medicina generale o pediatra di libera scelta e, negli orari notturni così come nei prefestivi e festivi, ai medici di continuità assistenziale, telefonicamente al n 800 040 050 o personalmente nelle ore prefestive e festive diurne presso gli Ambulatori di continuità assistenziale di Imola (Via Caterina Sforza, 3); Borgo Tossignano (Via dell’VIII Centenario); Castel S. Pietro t (Casa della Salute via Oriani 1); Medicina (Casa della Salute via Saffi 1).

 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *