Vandali “per noia”, denunciati sei giovani

Vandali “per noia”, denunciati sei giovani

IMOLA – Probabilmente “si annoiavano” e così hanno ben pensato di prendere di mira  e devastare i locali Telecom all’interno della Galleria del Risorgimento in pieno centro storico a Imola. Così sei giovani, di cui tre minorenni, sono stati denunciati per danneggiamento aggravato dai Carabinieri di Imola: una denuncia scaturita dalla segnalazione di alcuni cittadini che, passeggiando per le vie del centro, si sono resi conto di quanto stava avvenendo.

All’arrivo dei militari, è stato rilevato che la porta di accesso al locale era stata danneggiata e in uno dei vani interni dell’edificio vi erano i muri imbrattati da scritte e disegni. Terminata l’identificazione degli autori, i tre minorenni sono stati affidati ai rispettivi genitori.

Purtroppo di atti vandalici ne sono stati registrati parecchi, nel corso degli anni, a Imola anche ai danni di edifici e beni pubblici. La svolta, per punire i vandali, potrebbe arrivare proprio dai recenti decreti del Governo Gentiloni in fatto di sicurezza che consentono ai giudici – tra le altre cose – di disporre il ripristino o la ripulitura dei luoghi o risarcimento, per chi deturpa o imbratta beni immobili o mezzi di trasporto pubblici o privati. Chissà se queste norme troveranno una pronta applicazione nella nostra Città.

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>