Primaria campanella, approvato il progetto di riqualificazione energetica

IMOLA – Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato il progetto di riqualificazione energetica della scuola primaria Campanella, dell’Istituto comprensivo n 3 (via Gioberti 1). Il tutto finalizzato alla partecipazione a due finanziamenti “Conto termico 2.0″ e “Por Fesr 2014-2020″, che consentono di coprire fino ad un massimo del 70% dell’investimento. Una volta realizzato, l’intervento garantirà una notevole riduzione dei consumi energetici, con conseguenti benefici ambientali e allo scadere della concessione di 12 anni con la E.S.Co che lo effettuerà, anche una riduzione dei costi relativi alla bolletta energetica.

I lavori prevedono la sostituzione del generatore di calore esistente con generatore di calore a condensazione alimentato a gas metano di rete; l’efficientamento del sotto-sistema di regolazione per la climatizzazione invernale mediante installazione di testine termostatiche nei corpi scaldanti; l’efficientamento del sotto-sistema di distribuzione per la climatizzazione invernale attraverso coibentazione termica delle tubazioni, ove possibile; l’isolamento termico della copertura mediante applicazione di materassino in lana minerale sul solaio del sottotetto; la realizzazione di coibentazione termica a cappotto sull’intero fabbricato.

 

L’intervento, che ha un costo complessivo di poco superiore ai 400 mila euro (€ 406.633,66), è progettato e interamente finanziato da Bryo s.p.a., nell’ambito del contratto di concessione. Infatti, BeniComuni, società in house del Comune che si occupa della manutenzione e della realizzazione di nuove opere per conto dell’ente di via Mazzini, il 30 gennaio scorso, dopo una procedura aperta, ha affidato a Bryo s.p.a. in qualità di E.S.Co. (Energy Service Company) una concessione di servizi di riqualificazione energetica della scuola primaria Campanella.

Bryo svilupperà la concessione in “Partenariato Pubblico Privato” (forma di cooperazione tra pubblico e privato) attraverso un contratto di rendimento energetico (EPC), finalizzato da un lato all’ottenimento dei contributi regionali previsti dal bando “Modalità e criteri per la concessione di contributi per la realizzazione di interventi per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici e dell’edilizia residenziale pubblica in attuazione dell’Asse 4 del POR FESR 2014-2020” e dall’altro all’ottenimento degli incentivi previsti dal “Conto termico 2.0” (stabilito dal Decreto Ministeriale 16 febbraio 2016). Il Comune di Imola, infatti, ha ritenuto utile partecipare al suddetto bando approvato dalla Regione con la delibera n. 610/2016, che è mirato a sostenere gli Enti pubblici, in attuazione dell’Asse 4 finanziato dall’Unione Europea, affinché conseguano obiettivi di risparmio energetico, uso razionale dell’energia e via dicendo.

 

“Con questo intervento la scuola Campanella, che già da qualche anno presenta un impianto fotovoltaico nel tetto, diventerà ancora più “green”. Queste risorse, che arrivano dall’Europa, fanno bene all’ambiente, al patrimonio pubblico e all’economia del nostro territorio. Questo intervento ci conferma che è possibile immaginare un nuovo modello di sviluppo capace di coniugare lavoro, crescita e rispetto dell’ambiente” sottolinea Roberto Visani, assessore ai Lavori pubblici.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>