Pastificio Carletti e Ciemmedi: Confartigianato premia l’imprenditoria al femminile

Pastificio Carletti e Ciemmedi: Confartigianato premia l’imprenditoria al femminile

IMOLA, 7 marzo 2017. Confartigianato Assimprese Bologna Metropolitana ha voluto celebrare la Festa della Donna facendo omaggio di un mazzo di mimose a due realtà imprenditoriali al femminile del territorio imolese: la Ciemmedi, azienda specializzata in lavorazioni meccaniche di precisione guidata da Stefania Visani con le figlie Jessica e Melissa Nanetti, e il pastificio di Amelia Carletti, laboratorio di pasta fresca che negli anni è cresciuto e si è fatto conoscere rifornendo numerosi ristoranti del circondario imolese e per i corsi di ‘sfoglina’ molto seguiti e apprezzati. Con questo riconoscimento Confartigianato Assimprese ha voluto sottolineare l’importanza dell’imprenditoria femminile sul territorio e per premiare due imprenditrici capaci di far crescere la propria azienda con tenacia, determinazione e capacità di sviluppare idee d’impresa personali e vincenti.

CON170001 EVENTO 8 MARZO CIEMMEDI IMOLA TITOLARE CON FIGLIE E DIPENDENTI CONFARTIGIANATO © mauro monti / Rizomedia

Ciemmedi di Imola

“Sono molto grata di questo riconoscimento – ha detto Stefania Visani, presidente di Ciemmedi -, perché Confartigianato conosce bene la mia storia e la costanza che ho messo nel lavoro per far crescere l’azienda, facendola diventare un punto di riferimento per la meccanica di precisione nel territorio. Ho sempre avuto una grande passione per questo lavoro e questa bella sorpresa rilancia, una volta di più, l’importanza del tocco femminile in un’industria da sempre declinata al maschile”.

“Ricevere da parte di Confartigianato questa gratificazione significa molto per me perché mi hanno fatto sentire accolta e sono sempre stati al mio fianco, anche nei momenti più difficili della mia attività – ha raccontato Amelia Carletti, titolare dell’omonimo pastificio -. Spronandomi e consigliandomi sono riusciti a indirizzare in modo positivo anche le situazioni più complicate e a darmi coraggio. All’inizio di questa impresa ero molto spaventata ma posso dire che con grande ottimismo e forza di volontà sono riuscita a far crescere le mie idee e far apprezzare il mio lavoro”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>