Torna il Giro d’Italia under 23. Partenza da Imola il 9 giugno

Torna il Giro d’Italia under 23. Partenza da Imola il 9 giugno

Dopo quattro anni di assenza torna il Giro d’Italia Under 23, corsa punto di riferimento nel panorama ciclistico italiano arrivata alla sua 40esima edizione: otto le tappe previste in sette giorni, da venerdi’ 9 a giovedi’ 15 giugno, con la prima frazione al via da Imola e l’ultima con arrivo in salita a Campo Imperatore per un totale di 956 chilometri. La manifestazione e’ stata presentata lo scorso 9 marzo nel Salone d’Onore del Coni alla presenza del padrone di casa, Giovanni Malago’, il numero uno della Federciclismo, Renato Di Rocco, del ct della nazionale azzurra, Davide Cassani, del presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e dei rappresentanti di Marche e Abruzzo, Fabio Sturani e Dino Pepe.

“Il ritorno del Giro dedicato agli Under 23 e’ un motivo d’orgoglio- ha sottolineato Di Rocco- oltre che il segnale concreto di come il territorio crede e vuole investire nel nostro sport, in particolare in questa categoria che e’ l’anticamera del professionismo. Sara’ una vetrina fondamentale per le nostre squadre e un Giro entusiasmante che raccogliera’ consensi tra i tifosi, sia per la bellezza del percorso, sia per i valori tecnici che saranno in gara”.
Si’, perché il ciclismo “e’ una garanzia per lo sport italiano- ha spiegato Malago’- questo Giroparte con i migliori auspici e sicuramente avra’ un grande successo e sara’ una vetrina importante per giovani corridori”. Ma importante anche per i territori, duramente colpiti negli anni scorsi a piu’ riprese dal terremoto. Si parte dall’Emilia-Romagna e la cosa ci fa ovviamente piacere, e’ una terra che ha dato e sta dando tanto al ciclismo- ha detto il presidente Bonaccini- c’e’ un filo rosso, o meglio rosa se pensiamo alla maglia di chi vincera’, che mette insieme noi e le altre regioni”. Il Giro, infatti, “partira’ da noi, che cinque anni fa abbiamo vissuto due drammatici terremoti da cui ci stiamo riprendendo ricostruendo bene, e attraversera’ le Marche e l’Abruzzo dove il sisma e’ tornato a colpire in passato e poche settimane fa”. Con questa manifestazione si accende dunque “un riflettore” per non dimenticare: “tutti insieme vogliamo tornare a essere piu’ forti, piu’ belli e piu’ sicuri di prima”.

Fonte: DIRE

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>