Viaggio nell’arte in blu per conoscere il mondo dell’autismo

Viaggio nell’arte in blu per conoscere il mondo dell’autismo

IMOLA – Quest’anno ricorre il decennale dell’istituzione del 2 aprile Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, da parte dell’ONU. Pertanto, l’Associazione “Imola Autismo. Anche noi ci siamo” ha voluto promuovere un evento culturale, dal titolo Viaggio nell’Arte in Blu, che si avvale del patrocinio del Comune di Imola e della collaborazione della Fondazione “Centro Studi Tonino Gottarelli”. Aperto a tutti, con ingresso a offerta libera, l’incontro si svolgerà sabato 18 marzo, dalle ore 8,45, alla Sala BCC Città & Cultura.

Il blu, che è il colore simbolo dell’autismo, sarà il filo conduttore dell’evento di quest’anno e, proprio il blu fa sì che si incontrino due mondi: quello dell’autismo e quello dell’arte. Sul filo della metafora, numerose e significative – seppure brevi – saranno le tappe del “Viaggio nell’Arte in Blu” per esplorare uno spazio senza tempo” spiegano Bice Chiappalone e Elvira Noferini dell’Associazione “Imola Autismo. Anche noi ci siamo”.

“Riteniamo che il valore aggiunto per la nostra iniziativa sia la partecipazione attiva di due Istituzioni scolastiche, quali il Polo Liceale e la Scuola secondaria di primo grado “Innocenzo da Imola”, nel progettare una parte importante dell’evento, insieme a noi” concludono Bice Chiappalone e Elvira Noferini.

Da parte sua Giuseppina Brienza, assessore alla Scuola dichiara “esprimo grande apprezzamento  per questa iniziativa che consente un approccio originale e non scontato ai temi relativi all’autismo, attraverso il colore blu e attraverso l’arte. Nel mondo della scuola la consapevolezza  rispetto all’autismo è aumentata e moltissime sono le attività di formazione rivolte ai docenti. Inoltre quest’anno, il settore scuole, ha ritenuto di dare particolare rilievo a questo argomento, organizzando “Imola in Blu”, rassegna di eventi che partirà il 27 marzo e finirà domenica 2 aprile, giornata Mondiale della Consapevolezza all’Autismo”.

“L’anno scorso, il Consiglio Comunale straordinario che dedicammo proprio a celebrare la “Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo” rappresentò un momento importante. Le voci e i racconti delle madri, i filmati che hanno raccontato la crescita difficile e faticosa dei ragazzi e delle ragazze colpirono e commossero tutti coloro che erano presenti – sottolinea Paola Lanzon, presidente del Consiglio comunale -. Sono pertanto molto contenta che anche quest’anno quella ricorrenza ci faccia ritrovare insieme nell’iniziativa del 18 marzo, grazie al lavoro e alla passione dell’Associazione “Imola autismo. Anche noi ci siamo” e di tutti coloro che sul territorio sono attenti e presenti, istituzioni, servizi sociosanitari e istituzioni scolastiche che compongono la nostra comunità”.

 

Programma dell’evento

I lavori, coordinati da Bice Chiappalone, dell’Associazione “Imola Autismo. Anche noi ci siamo”, saranno aperti alle ore 8,45 da Elvira Noferini, presidente di Imola Autismo. Anche noi ci siamo e da Guido Soglia, presidente della Fondazione Centro Studi Tonino Gottarelli.

Porteranno poi il saluto Daniele Manca, sindaco di Imola e Alba Natali, Direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, AUSL Imola; interverranno Giuseppina Brienza, assessore alle Politiche Scolastiche che parlerà di “A come Ascolto, I come Inclusione, S come Servizi: per una Scuola con la S maiuscola!” Chiara Cerbai illustrerà “Lo spettro autistico: tanti mondi da esplorare. Il significato della Giornata; Daniela Ferrari, archeologa, docente di Università Aperta parlerà de “Il Blu nel Mondo Antico: significato e impiego. Uno sguardo su ceramiche, monili, vetri, amuleti…; Pietro Lenzini, comitato scientifico Fondazione Gottarelli tratterà “Il Blu nella pittura: significato e impiego in opere senza tempo”;   Paola Martini, conservatrice del Museo Diocesano di Genova, “I tesori nascosti dei Musei Diocesani. Una Passione in Blu,a Genova”; Marco Violi, Vice Direttore del Museo Diocesano di Imola, “I tesori nascosti dei Musei Diocesani. Suggestioni in Blu al Museo Diocesano di Imola”; gli Studenti Liceo delle Scienze Umane Polo Rambaldi- Valeriani – Alessandro da Imola presenteranno Nel Blu dipinto di Blu. Riflessioni d’Arte; gli alunni Scuola Secondaria di Primo Grado “Innocenzo da Imola” ad Indirizzo Musicale presenteranno una Performance Musicale; Yalda Nasiri, della classe 3^ C del  Liceo Scientifico Valeriani  parlerà deL’arte antica della miniatura in Iran”; il Cap. Ciro Imperato, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela patrimonio culturale, Bologna tratterà il tema “Come tutelare il nostro patrimonio culturale? Le Forze dell’Ordine in azione”; Pietro Lenzini interverrà su “Capolavori ritrovati e restituiti alla collettività”; Roberto Saponelli e Filippo Naldi di Protesa, Gruppo Sacmi, illustreranno“Quando tecnologia fa rima con magia: da un semplice frammento alla ricostruzione di un’opera”; Daniela Ferrari e Pietro Lenzini presenteranno “Le grandi architetture in Blu”; Pietro Lenzini proporrà  “Una dedica”. Alle ore 12 conclusioni di Paola Lanzon, presidente del Consiglio Comunale.

 

L’associazione onlus “Imola autismo. Anche noi ci siamo” – L’associazione onlus “Imola autismo. Anche noi ci siamo” nasce nell’aprile del 2013 con lo scopo di supportare i genitori dei minori  portatori dello spettro dell’autismo al fine di far  conquistare le autonomie a loro consentite, di acquisire e mantenere nel tempo la miglior qualità di vita possibile. La mission dell’associazione è coinvolgere il tessuto sociale della comunità in cui è inserita; gli obiettivi sono quelli di operare al fine  di ottenere una effettiva inclusione scolastica, lavorativa e sociale e di sensibilizzare la società nei confronti della tematica dell’autismo e dei disturbi generalizzati dello sviluppo.

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>