Giornata in memoria delle vittime innocenti delle mafie. Tutte le iniziative del Comune di Imola

Giornata in memoria delle vittime innocenti delle mafie. Tutte le iniziative del Comune di Imola

IMOLA – Domani, martedì 21 marzo, si celebra la XXII edizione della “Giornata per la memoria e l’impegno per le vittime innocenti delle mafie” organizzata da Libera e da Avviso Pubblico che quest’anno avrà come tema “Luoghi di speranza, testimoni di bellezza”. La Giornata rappresenta un momento importante affinché il ricordo e la commemorazione di tutte le vittime della criminalità organizzata possano unirsi nell’impegno civile.

Dal 1996 ogni anno in una città diversa viene letto l’elenco di circa mille nomi di vittime innocenti delle mafie. La “piazza” principale per il 21 marzo 2017 sarà Locri, ma la manifestazione si svolgerà simultaneamente in oltre 4.000 luoghi diffusi in ogni parte d’Italia e in alcuni luoghi dell’Europa e dell’ America Latina.

 

In Emilia-Romagna la piazza scelta è Rimini, per organizzare la prima e più grande manifestazione antimafia della Romagna e dare voce alle tante realtà che si occupano di antimafia e legalità. Da tutta la regione arriveranno studenti, amministratori pubblici, associazioni, parrocchie e saranno coinvolti centinaia di gruppi e scuole.

Alla manifestazione, che si terrà nella mattinata, sarà presente anche il Comune di Imola con il suo gonfalone e l’assessora alla Cultura e alla Legalità Elisabetta Marchetti.

 

Nel pomeriggio, dalle ore 16,30 nella biblioteca Bookcity (quartiere Pedagna, via Vivaldi 76), nel giardino dedicato a Pio La Torre, l’Associazione Libera leggerà i nomi delle vittime innocenti di tutte le mafie. All’iniziativa prenderà parte anche l’assessora Marchetti.

 

“E’ un dovere civile ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie. Ci sono nomi più conosciuti e nomi di cui si è perduta memoria, per questo è importante non dimenticare e ricordarli tutti. A tutti loro e alle loro famiglie dobbiamo la dignità del nostro Paese. Quest’anno la giornata assume ancora più valore perché finalmente ai primi di marzo la Camera dei deputati ha approvato definitivamente la legge istitutiva della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, che si svolgerà a livello nazionale il 21 marzo di ogni anno” sottolinea Elisabetta Marchetti, assessora alla Cultura e alla Legalità.

I FATTI DI LOCRI. “Le scritte offensive e minacciose contro Don Ciotti apparse sui muri di Locri, a poche ore dalla partenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dall’arrivo di tante delegazioni che parteciperanno alla XXII Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie in programma per martedì 21 marzo, confermano l’importanza di essere presenti alle tante iniziative che in questa giornata si terranno nel nostro Paese perchè la lotta alla mafia riguarda tutti noi, nessuno può chiamarsi fuori. E’ una giornata che costruisce una memoria responsabile per invitare a impegno e giustizia” commenta Elisabetta Marchetti, Assessora alla Cultura e alla Legalità.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *