Presentato il calendario dell’Autodromo. Attese 400.000 persone

Presentato il calendario dell’Autodromo. Attese 400.000 persone

IMOLA – In tutto 400.000 persone attese, delle quali 100.000 solo per il concerto dei Guns N’ Roses il 10 giugno (dopo le 92.000 di due anni fa per gli Ac/dc). Oltre al mondiale Superbike dal 12 al 14 maggio, ci saranno eventi come le Finali mondiali Lamborghini (17-19 novembre), il Minardi day (6-7 maggio), la Porsche Suisse Cup (22-24 settembre), il Meeting d’epoca (1-3 settembre), Ferrari challenge (6-8 ottobre) e un’altra decina di appuntamenti tra auto, moto, bici e podisti. È l’essenza del cartellone 2017 dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola, illustrato oggi nella stessa struttura sul Santerno dal sindaco Daniele Manca, dal presidente del Conami (il consorzio motore degli investimenti) Stefano Manara, dal presidente e dal direttore generale di Formula Imola, Uberto Selvatico Estense e Pier Giovanni Ricci. Rispetto ai ‘rossi’ del recente passato, da tre anni la gestione è in attivo e dunque si può continuare la diversificazione degli eventi, senza abbandonare il sogno, un domani, di rivedere la Formula 1 (per 26 anni al Ferrari prima del congedo nel 2006): Manca, infatti, è sicuro che gli attuali concorrenti non saranno ‘eterni’ e ritiene che un’alleanza tra gli Autodromi sia ancora valida, se pero’ anche il mondo automobilistico punterà meno sui diritti tv e più sullo spettacolo vero e proprio. Il tutto senza abbandonare la Superbike, che ad esempio rispetto ai 60.000 euro di incassi dei primi tempi ora si aggira sui 250.000 (60-70.000 spettatori in tre giorni).

Intanto Manca, a margine della presentazione di oggi, torna sull’annunciata battaglia legale dei promoter di Barley Arts, che lo scorso dicembre reagirono all’annuncio dei concorrenti di Live Nation proprio sullo show dei Guns a Imola. Il numero uno di Barley, Claudio Trotta, minacciava una causa sventolando l’esclusiva che aveva raggiunto con l’Autodromo per la programmazione degli eventi. Il sindaco, che a suo tempo aveva fatto valere l’autonomia di FormulaImola e in realtà bacchettato Trotta per i mancati concerti recenti, in sostanza conferma che di carte bollate non ne sono arrivate e rilancia: “Questa è una piattaforma a disposizione di tutti i gestori, lo abbiamo sempre detto. Nessuna polemica, chi le fa lavora contro Imola e contro la sua comunità, o magari apre problemi a chi la governa; ma tutto questo non ci interessa. Noi guardiamo con interesse a tutte le proposte che i gestori ci offrono, qui troveranno una società che garantisce servizi e proposte commerciali adeguate. Quello dei Guns- assicura dunque il sindaco- sarà un evento unico in Italia… e da qui parte un messaggio utile per tutti: meno gazzarra sul nulla, più lavoro per Imola“.

Fonte articolo e foto: AGENZIA DIRE

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>