Acque minerali, stagione estiva a rischio?

Acque minerali, stagione estiva a rischio?

IMOLA – Non è stato raggiunto l’accordo economico con l’unica società che si era mostrata interessata a rilevare il bar della discoteca all’interno del parco delle Acque (la The Best Company srl di Pinarella di Cervia) e la stagione estiva potrebbe dunque essere a rischio.

Nei giorni scorsi Area Blu è dovuta correre ai ripari con un bando-lampo con scadenza brevissima, al 26 maggio. La prima importante differenza è che nel bando non si parla più di affidamento pluriennale ma solo fino al 31 ottobre 2017: evidentemente non si vuole correre il rischio di rimanere senza un gestore durante l’estate e si vuole tentare di trovare un aggiudicatario anche solo per pochi mesi.

Il bando prevede inoltre che il bar dovrà restare aperto tutti i sabati e le domeniche pomeriggio fino all’1 ottobre. Rimane la possibilità, in capo al gestore di allestire il campeggio temporaneo per il concerto dei Gun’s & Roses: se il gestore non lo allestirà provvederà il Comune in maniera autonoma.

LE OPPOSIZIONI ALL’ATTACCO. Ma intanto la reazione delle opposizioni è durissima. La stagione per le Acque Minerali è tutto meno che sicura – afferma il consigliere di Nuova Intesa Civica Nicolas Vacchi – Se le società che si sono presentate non davano, secondo Area Blu, le opportune garanzie, non si poteva provvedere per tempo a rifare un bando secondo i tempi congrui?”

“I ‘competenti’ ed ‘esperti’ al governo della città aggiungono un’altra perla alla loro poco invidiabile collezione”, ribattono dal Movimento 5 stelle mentre Simone Carapia di Forza Italia parla di “un debutto coi fiocchi per la società diretta da Vanni Bertozzi che si è fusa da poco con BeniComuni”.

 

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>