Al via “Imola in Musica”. Attesa per il concerto della PFM

Al via “Imola in Musica”. Attesa per il concerto della PFM

IMOLA – 22° edizione per Imola in Musica il festival che renderà protagonista la musica a Imola per 9 giorni e 9 notti. Il festival ha ottenuto ancora una volta il prestigioso riconoscimento dalla Comunità Europea ed è stato incluso nell’ambito di EFFE (Europe for Festivals, Festivals for Europe), la rete che raggruppa circa 800 dei migliori festival culturali europei.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha rinnovato il proprio patrocinio e la Regione Emilia Romagna, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, IMA, CONAMI, SACMI, CEFLA, HERA, Area Blu, Manutencoop, Confesercenti e Ascom sostengono finanziariamente il festival.

 

Dal 27 maggio al 4 giugno negli spazi del centro storico di Imola si articolerà la manifestazione che offrirà, come sempre, un cartellone eterogeneo di appuntamenti, estesi dalle tipologie musicali più classiche alle più insolite: classica, folk, pop, rock, dj set, blues, gospel, etno, lirica, sacra, jazz senza tralasciare contaminazioni curiose ed affascinanti. 9 giorni e 9 notti di eventi che, oltre alla musica, spazieranno anche tra mostre, visite guidate, mercatini, esperienze culturali a 360 gradi.

 

Tra i graditi ritorni è da segnalare domenica 28 maggio (parco Tozzoni, ore 5.30) la seconda edizione del Concerto all’alba con gli insegnanti e i giovani talenti del Dipartimento Archi dell’Accademia internazionale “Incontri col Maestro”. L’appuntamento con questi nuovi talenti si ripeterà il 29 e il 31 maggio (Nuova scuola di Musica Vassura Baroncini ore17) e mercoledì 31 maggio con i giovani pianisti dell’Accademia (Sala Mariele Ventre ore 21). Domenica 28 maggio torna al Mercato ortofrutticolo l’iniziativa dal titolo Musica solidale con la partecipazione di numerose associazioni di volontariato e naturalmente tanta musica con 5 gruppi, tra cui Prototipi, Criogenia e Sound of Age (dalle ore 17). Quarta edizione per La Notte della Tresca, evento del coordinamento “Emilia Romagna in Ballo” con la grande tradizione dei balli popolari (giovedì 1 giugno, piazza Matteotti dalle ore 21). I gruppi che si esibiranno quest’anno: Vassura Baroncini Open Band (VBOB), I Suonatori della Valle del Savena e Riccardo Tesi.

Altri appuntamenti fissi sono la finale della decima edizione di Gocce di musica per la solidarietà, concorso musicale tra gruppi giovanili di giovedì 1 giugno (piazza Gramsci ore 20,30) e la settima edizione di Imola in Danza, una città che balla di venerdì 2 giugno (piazza Gramsci dalle ore 19,30) alla quale parteciperanno numerose scuole di danza imolesi dirette da Cinzia Ravaglia, che vedrà in apertura della serata una performance dei ragazzi e delle ragazze della scuola secondaria A. Costa.

 

E ora uno sguardo alle principali novità del festival che coinvolge come sempre piazze, vie e palazzi della città.

Sabato 27 maggio, nel pomeriggio, la musica e le danze del Gruppo Canterini e Danzerini romagnoli “Turibio Baruzzi” invaderanno il Parco dell’Osservanza per festeggiare i 90 anni del gruppo storico imolese, in serata andrà in scena la collaborazione tra Teatro Stignani, Emilia Romagna Festival,  Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e Scuola Secondaria di I grado Innocenzo da Imola per il Concerto di beneficenza Il Piccolo Principe di Antoine De Saint-Exupery con Catherine Spaak (voce recitante), Massimo Mercelli (flauto), Corrado De Bernart (pianoforte), e l’Ensemble della Scuola Secondaria di I grado a indirizzo musicale “Innocenzo da Imola”. Sempre al Teatro Stignani domenica 28 maggio (ore 21) è atteso il tributo a Maria Callas a 40 anni dalla morte dell’indimenticabile soprano: “Il dolce suono mi colpì di sua voce”, è il titolo del concerto d’Opera con la soprano Elvira Hasanagic, al pianoforte Francesco Frudua, voce recitante Reina Saracino, con testi scelti da Luca Rebeggiani. Altro spettacolo di beneficenza il 28 maggio al Teatro dell’Osservanza (ore 20.45), dove è in programma il musical Alice nel paese dei Fantasticamente Abili! a cura dell’Associazione Sant’Ermanno.

Lunedì 29 maggio al Duomo è in programma la Messa dell’incoronazione di W.A. Mozart con il Coro Livia d’Arco, Orchestra I Musici di Parma, in collaborazione con ERF e Museo Diocesano. Martedi 30 e Mercoledì 31 maggio molte occasioni musicali proposte da Associazioni, Dipartimento Archi dell’Accademia Pianistica, locali pubblici.

Giovedì 1 giugno, la danza e l’arte contemporanea uniranno due luoghi preziosi della città,  il Teatro Stignani (ore 20) per proseguire nel primo chiostro dell’ex convento di San Domenico (ore 22) con il progetto Danza e corpo di periferia: racconto in danza degli scenari  raffigurati nelle opere degli artisti Botto&Bruno, con la coreografia di Aristide Rontini. Balleranno la danzatrice Miriam Cinieri e persone residenti nell’imolese.

Venerdì 2 giugno si entra nel vivo del festival al Ridotto del Teatro Stignani (ore 17) con l’esibizione dello straordinario musicista cinese Qingzhu Weng (violino), accompagnato al pianoforte da Mari Fujino nello spettacolo Virtuosità oltre ogni limite a cura del Dipartimento Archi dell’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro”. In serata al Centro Giovanile Ca’ Vaina (ore 21.30) è previsto il primo dei due concerti frutto della collaborazione artistico-musicale con la città gemellata di Colchester in Gran Bretagna: un ponte musicale tra band della scena indipendente di Imola e della città inglese, con la partecipazione dei gruppi Elene (Imola), Warm Winters (Colchester – GB), Random Effects (Imola). Il secondo appuntamento di questo ‘scambio musicale’ è in programma sabato 3 giugno alle ore 21,30 in Piazza Mirri e questa volta al gruppo ospite dei Warm Winters si affiancheranno il gruppo imolese Le Forcina e il gruppo romano Rooves. In Piazza dell’Ulivo (ore 21.30) si esibirà il gruppo Laralú And The Vintage Kings della cantante bolognese Lara Luppi in una proposta di musica, spettacolo, ironia e divertimento “all that jazz”. In piazza Matteotti venerdì 2 giugno alle ore 22 è atteso il concerto dei La Rua in

“Tutta la vita tour 2017”, gruppo giovane emergente della scena folk-rock nazionale appena esibitosi al concertone del 1° maggio a Roma.

Sabato 3 giugno l’agenda sarà come sempre fittissima di appuntamenti. Alle 20.30 nel cortile dei Circoli apre la serata il Tributo A Maxwell Street – I giovani, la storia, con Michele Cacciari, Lonesome Rocky, Enrico Cipollini, Paul Venturi, Kozmic Floor, Nahuel Schiumarini, Andrea Cocco, Roberto Formignani, Red Costa e altri musicisti. Seguirà alle 21 al Teatro Lolli lo spettacolo Studio sull’opera da tre soldi di Bertold Brecht, esito del laboratorio teatrale condotto da Reina Saracino con l’Associazione culturale T.I.L.T. In Piazza dell’Ulivo, ore 21.45 il concerto del gruppo swing italiano Amar Corda, di cui fa parte il chitarrista svedese Tolga During. In piazza Gramsci invece ci sarà l’orchestra vocale a cappella Chorus Band (ore 21.45) con “Anni ’60, ’70, ’80…”, brani pop/rock evergreen, un graditissimo ritorno dopo l’enorme successo dell’edizione 2016.

Alle 22 tutti in piazza Matteotti per il concertone di Imola in Musica 2017: salirà sul palco la mitica PFM, Premiata Forneria Marconi, dal 1970 il gruppo rock italiano più famoso al mondo. Durante lo spettacolo, dal titolo PFM – All the best, la band presenterà i migliori pezzi del proprio repertorio, incluse alcune magnifiche canzoni di Fabrizio De Andrè.

Domenica 4 giugno, giornata conclusiva del festival, si apre con le note sudamericane di Paola Contavalli a Palazzo Tozzoni (ore 11), nel pomeriggio uno spettacolo dedicato a Pinocchio curato dalla Nuova Scuola di musica Vassura Baroncini negli spazi della Biblioteca comunale (ore 17) e in serata sul palco di Piazza Matteotti alle ore 20.30 sarà consegnato al clarinettista e sassofonista imolese Claudio Zappi il premio “Imola In Musica 2016”, per il progetto “Secondo”, dedicato a Secondo Casadei. Seguirà la presentazione e l’esibizione di alcuni giovani musicisti imolesi già segnalati per capacità e bravura. Alle 22 sullo stesso palco si esibirà la compagnia di danza acrobatica Sonics, con lo spettacolo Meraviglia, un crescendo di emozioni e pura adrenalina. Nella stessa serata conclusiva concerto degli Acquaragia Drom in Piazza Gramsci (ore 21) in Rebelde Forgotten Gypsy Songs from Italy, del coro femminile “Le Chemin des femmes” in Piazza Mirri (ore 21) e con gli allievi e allieve della Nuova Scuola Vassura Baroncini nel Verziere delle Monache (ore 21).

 

Da non dimenticare la musica in strada che porterà nel centro di Imola nel fine settimana tante proposte musicali, anche insolite e di qualità. Molti saranno inoltre i locali che proporranno musica tra cui in primo luogo l’Osteria I Tri Scalèn, poi Bar Bologna, Forum Cornelii, Opera Dulcis,

Ci-Bò, Caffè della Rocca, Caffè Emilia, Elio’s Cafè, Minimo, Top of the Hops, Pancake, Cafè Porteno, Chaimandir, All the Best, Cioccolateria Imola, Sinestesie, Central Bar Ponticelli.

Si ripete anche il tradizionale mercatino artigianale musicale di via Orsini “Arte in…musica” organizzato dall’Associazione Il sole di Zoe.

 

Da ricordare venerdì 2 giugno, Festa nazionale della Repubblica, il Concerto della Banda Città Di Imola in Piazza Gramsci alle ore 10.

 

Infine non mancheranno mostre, visite guidate, proposte enogastronomiche, concorsi (fotografico e video) e molti altri appuntamenti interessanti.

 

Un ricco programma, 9 giorni e 9 notti di eventi ad ingresso gratuito con musicisti affermati affiancati da artisti giovani ed esperienze didattiche, una formula premiata negli anni passati da migliaia di visitatori che hanno affollato il centro storico di Imola.

 

L’elenco completo dei concerti e l’intero programma è visionabile sul sito www.imolainmusica.it.

Tutto il programma di Imola in Musica 2017 è consultabile inoltre su smartphone e iPhone grazie alla applicazione AppU. AppU è scaricabile gratuitamente e consente di avere a portata di mano l’intero programma del festival e di localizzare i luoghi degli eventi.

 

L’organizzazione è a cura del Comune di Imola, Servizio Cultura, Spettacolo e Politiche giovanili – Tel. 0542 602300-602428  – 329 3191358 – e-mail: info@imolainmusica.it

 

Per informazioni sull’ospitalità e sui percorsi turistici:

IAT (Informazione Accoglienza Turistica)

Galleria del Centro Cittadino – Via Emilia 135 – 40026 Imola (Bo)

Tel. 0542/602207 – Fax. 0542/602141

E-mail: iat@comune.imola.bo.it

www.comune.imola.bo.it

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>