Svastica sul Monumento alla Resistenza. La denuncia di Nicolas Vacchi

Svastica sul Monumento alla Resistenza. La denuncia di Nicolas Vacchi
IMOLA – “A Sesto Imolese negli ultimi tempi si sono accentuati fenomeni delinquenzali, che hanno provocato danneggiamenti, episodi deprecabili, sporcizia, incisioni e scritte su monumenti e luoghi di culto. Il più grave in assoluto è quello della rappresentazione di una svastica e di una croce rovesciata sul monumento ai caduti per la Resistenza nel parco pubblico di Sesto Imolese in via XIV Settembre. Un fatto gravissimo che violenta il comune senso democratico, laico e cristiano,  di una terra profondamente antifascista. Si devono individuare i responsabili di questa violenza alla memoria culturale e storica”. La denuncia arriva dal consigliere di Nuova Intesa Civica Nicolas Vacchi che ora lancia l’allarme su fatti che, da qualche tempo, stanno segnando la frazione imolese.
“Ancor prima che da consigliere comunale, da libero cittadino sensibile verso la comunità ho segnalato questi casi alla forza pubblica – spiega Vacchi -. Sono poi stato cercato da un gruppo di  genitori che non si sentono più sicuri nel portare al parco pubblico i loro figli perché è ormai frequente il ritrovamento di siringhe, pezzi di vetro, sporcizia, completamente sparsi in vari punti dei giardini in via XIV Settembre.
Allo stesso modo nel campo cross lungo fiume Sillaro e vicino al canale Emiliano più volte sono stati rinvenuti  rifiuti e materiali che lasciano intendere utilizzo in quelle zone di sostanze stupefacenti, specie di notte, fra l’altro in prossimità   dei locali utilizzati dalla associazione del gruppo cavalieri”.
“Le forze dell’ordine fanno sempre egregiamente il loro dovere – prosegue Vacchi – ma con una copertura di decine di migliaia di abitanti della zona, in  pochi uomini, non possono essere ovunque e dovrebbero quindi essere aiutati maggiormente dalla politica e dalla assistenza sociale. Ho già chiamato, assieme ad alcune famiglie, i tecnici di Area Blu per verificare se sia possibile in tempi brevi  una bonifica straordinaria per rendere pulito e sicuro il parco pubblico”.
Lo sdegno dell’Amministrazione comunale.  “Di fronte a questo vandalismo che offende la memoria dei caduti della guerra di Liberazione a Sesto Imolese, l’Amministrazione comunale esprime tutto il proprio sdegno per questo gesto augurandosi che i colpevoli possano essere individuati e sanzionati così come prevede la legge”, commenta il vicesindaco Roberto Visani. “Da parte nostra provvederemo a rimuovere immediatamente queste scritte vergognose. In questi anni la nostra Amministrazione, sollecitata  dall’Anpi locale, ha fatto un lavoro importante di riqualificazione del monumento ai caduti posto nella piazza centrale di Sesto Imolese. Quest’anno poi, in occasione della Festa della Liberazione, nell’ambito del progetto “Quando un posto diventa un luogo” abbiamo fatto a Sesto Imolese una bella manifestazione che ha coinvolto tanti cittadini insieme agli studenti della scuola media. La cultura e l’educazione rappresentano l’investimento più importante per formare coscienze rispettose dei luoghi e delle persone che vivono le nostre comunità”.

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>