Maurizio Boiani vince il concorso per il piatto della 66ª Sagra della Braciola

Maurizio Boiani vince il concorso per il piatto della 66ª Sagra della Braciola

CASTEL SAN PIETRO – E’ Maurizio Boiani il vincitore del Concorso indetto dall’Amministrazione Comunale di Castel San Pietro Terme per scegliere l’immagine del piatto celebrativo della Sagra Castellana della Braciola, che domenica 10 settembre giungerà alla 66a edizione. E’ il secondo successo per Boiani, che aveva vinto anche la prima edizione del concorso nel 2011.

«Non è stata una scelta semplice per la giuria, perché più elaborati erano meritevoli di vincere il premio ed essere riprodotti sul piatto della sagra. L’opera di Boiani ha messo d’accordo tutti – afferma l’assessore alla Cultura Fabrizio Dondi, che ha presieduto la giuria composta da Mirella Soldati, Marilena Manzitti e Andrea Franzoni -. Anche gli altri elaborati partecipanti saranno esposti durante il Settembre Castellano».

La premiazione si terrà giovedì 31 agosto all’Arena, durante la serata “Castello in dvd”. Al vincitore verrà consegnato il piatto celebrativo della Sagra Castellana della Braciola 2016 realizzato con l’immagine da lui elaborata e un omaggio consistente in articoli per la pittura o la grafica del valore di 300 euro, offerto grazie alla collaborazione con l’associazione turistica Pro Loco.

Molto atteso dai collezionisti e appassionati che ogni anno lo acquistano in ricordo della Sagra castellana, il piatto si può già prenotare presso l’associazione turistica Pro Loco in via Ugo Bassi 19 – tel. 051 6954135.

Dopo la prima edizione del concorso tenuta nel 2011, caratterizzata dal 150° dell’Unità d’Italia e vinta da Maurizio Boiani, in quella del 2012, sul tema “Ritroviamoci a Castello: una città che partecipa”, aveva prevalso Chiara Capitani; nella terza del 2013, dedicata ai 60 anni della Carrera Autopodistica, era arrivato primo Luca Dalla, vincitore anche delle due edizioni del 2015 e 2016; mentre nel 2014 il quarto concorso intitolato “Castel San Pietro Terme è…” era stato vinto da Giorgia Ferrari.

Maurizio Boiani, nato nel 1945 a Caselle di Crevalcore e residente a San Pietro in Casale, è appassionato di pittura sin da bambino. Si considera autodidatta, pur avendo frequentato, saltuariamente, lo studio del pittore Pietro Scapardini. Nel 1994 si è avvicinato all’arte della calcografia. I suoi maestri sono stati Clemente Fava e Manuela Candini. L’artista fa parte dell’Associazione Liberi Incisori Luciano De Vita di Bologna e dell’Associazione italiana Ex libris di Somma Lombardo (Va).

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>