Muro dipinto, scuola e inclusione nel mercoledì di Toscanella

Muro dipinto, scuola e inclusione nel mercoledì di Toscanella

 

“Il vessillo di Gaia” in manutenzione alla Media Aldo Moro, un’Aula Morbida per i ragazzi con deficit cognitivi e un muro da dipingere per l’Officina Sant’Ermanno

Riflettori puntati su Toscanella di Dozza per la giornata di mercoledì 13 settembre alla Biennale del Muro Dipinto, che mette al centro la scuola come “bottega” del futuro e l’arte come mezzo di inclusione della diversa abilità.

Il_Vessillo_di_GaiaSarà una parete esterna della Scuola Secondaria di I grado Aldo Moro, infatti, a ricevere una manutenzione straordinaria: il grande dipinto murale “Il vessillo di Gaia”, realizzato dall’artista Gino Pellegrini nell’edizione del 2009, verrà sottoposto ad un intervento di conservazione da parte degli studenti. «Gli studenti effettueranno dei ritocchi alla loro portata e sotto la supervisione di esperti. Un intervento in linea con le finalità artistiche ed il lascito intellettuale dell’indimenticato autore» commenta il Vicesindaco di Dozza con delega alla Scuola, Giuseppe Moscatello. La scelta dell’opera non è casuale: la pittura riproduce il cielo stellato e la terra, Gaia, racchiusa nella silhouette della bandiera, allusione ai valori universali della fratellanza e dell’uguaglianza.

Bozzetto_Aula_MorbidaInoltre sarà condotto a conclusione il progetto “Aula Morbida”: la realizzazione di un’opera murale nell’ambiente scolastico destinato ad alunni con deficit cognitivi, privo di spigoli e dotato di caratteristiche strutturali ed estetiche in grado di favorire l’accessibilità, la sicurezza e la tranquillità. Secondo il progetto ideato da loro, i ragazzi dipingeranno anche le pareti di questa stanza, creando una lavagna “a muro” riscrivibile e lasciando degli spazi bianchi, per favorire la didattica e l’espressione creativa dei loro compagni disabili; questo seguendo anche le indicazioni richieste alla neuropsichiatria di Imola.
«Già dal 2015, a differenza del passato, i progetti sono delle scuole e non solo sulle scuole: li abbiamo costruiti coi docenti e col Consiglio Comunale dei Ragazzi. La manifestazione offre agli studenti la possibilità di conoscere più a fondo la vita e le tradizioni artistiche del proprio territorio, diventandone protagonisti attivi»
– conclude Moscatello – «Al contempo la Biennale si arricchisce di un punto di vista fresco ed originalissimo, che riqualifica le scuole come luogo di inclusione e di crescita culturale e personale». Sempre a proposito di disabilità mentali, in Piazza della Libertà a Toscanella, sarà possibile vedere al lavoro i due artisti dell’Officina Sant’Ermanno, Leonardo Toni e Antonio Cianci, affetti da una forma di autismo, nella realizzazione di un murales. L’associazione culturale, che organizza attività artistiche e ricreative per persone disabili, partecipa attivamente alla Biennale del Muro Dipinto dal 2015, grazie anche alla generosità dell’azienda immobiliare Fin.Cen, che mette a disposizione i muri. Pure quest’anno l’impresa locale ha fornito all’associazione, ancora segnata dalla scomparsa della fondatrice Simona Neri nel 2016, uno spazio nel cuore di Toscanella. «La Biennale è un’importante vetrina a livello regionale per far conoscere i talenti dei nostri ragazzi. Perciò ringraziamo la Fin.Cen, che ci offre la possibilità di partecipare» commenta la presidente Francesca Giannini, ex cantante lirica, e rivela: «Il dipinto dell’edizione 2017 avrà per titolo “Sciogli le trecce ai cavalli” e seguirà il tema dame e cavalieri».

Ma il programma della Biennale proseguirà anche nel centro storico di Dozza, dove in serata si terrà una visita itinerante alla mostra #Murales, con ritrovo alle ore 20 in Piazza Zotti: si potrà ammirare, presso la Rocca di Dozza, l’esposizione dedicata a Bruno Saetti, autore del dipinto “Sole su muro rosso”, oggetto di restauro da parte degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. In mostra anche i lavori di Paolo Scarpa e di Virgilio Mazzetti, allievi di Saetti.

Durante la visita, i bambini potranno partecipare al laboratorio gratuito “Disegna il tuo Muro”, a cura di Patrizia e Francesca Grandi.

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>