Fiume Santerno, a Casalfiumanese si parla di sicurezza idraulica

Fiume Santerno, a Casalfiumanese si parla di sicurezza idraulica

Sicurezza idraulica sotto la lente di ingrandimento nel primo approfondimento tematico del processo partecipativo “Santerno Resiliente” promosso dall’associazione Gipiesse con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Il confronto pubblico, diviso in due date, prenderà il via giovedì 26 ottobre, alle 20, nella sala del Consiglio Comunale di Casalfiumanese, in piazza Cavalli: in questa fase i presenti avranno la possibilità di esporre domande, dubbi, proposte agli enti competenti e di segnalare eventuali problematiche presenti nel territorio in materia di sicurezza idraulica.

Sarà un’occasione per fare il punto sulle condizioni attuali delle zone maggiormente danneggiate dall’alluvione del 2014, sui rischi di future esondazioni, sulla protezione degli argini, ma anche sulla franosità del territorio e sulla rapida evoluzione del dissesto idrogeologico nella Vallata del Santerno.

«Questo forum costituisce un’opportunità per i cittadini, che potranno esporre senza filtri le loro considerazioni sul tema, alla presenza degli enti preposti, chiamati a mettersi all’ascolto – precisa Gabriele Cesari, geologo di Gipiesse e coordinatore del percorso “Verso il Contratto di fiume Santerno” nel quale rientra il progetto “Santerno Resiliente” –. Si raccoglieranno i contributi di tutti, non tanto per dare risposte istantanee e posticce, ma per classificare e gerarchizzare le questioni più dirimenti e sviluppare insieme, in una fase successiva, le soluzioni più idonee. Qualunque proposta o segnalazione sarà per noi un elemento prezioso. A questo proposito si ricorda che è già a disposizione uno strumento atto a rendere permanente la possibilità di intervento: la piattaforma del Progetto Data, raggiungibile dal sito www.santernoresiliente.org».

Gli incontri sulla sicurezza idraulica aprono un ciclo di focus tematici, ospitati dai diversi Comuni coinvolti nel percorso partecipativo, che fanno seguito al convegno di presentazione svoltosi lo scorso 30 settembre a Tossignano, alla presenza di cittadini e rappresentanti aziendali interessati allo sviluppo turistico-ambientale della Vallata.

«Nel nostro Comune sarà trattata la prima tematica di questo importante progetto, a cui abbiamo aderito poiché crediamo che sia un dovere di tutti preservare l’ambiente in cui viviamo – afferma il sindaco di Casalfiumanese, Gisella Rivola –. Da sempre il fiume svolge un ruolo predominante in tutti i territori; fin dall’antichità, infatti, le civiltà si sono sviluppate attorno ai corsi d’acqua, che costituivano fonte di sostentamento e di ricchezza. La nostra stessa Vallata, ricca di tanti prodotti agricoli, senza il necessario apporto d’acqua non potrebbe offrire una varietà così vasta di colture. Pertanto noi tutti, ma in particolare le Istituzioni, dobbiamo tutelare questo bene prezioso. La tematica del rischio idraulico ed idrogeologico è particolarmente sentita nel mio Comune: è ancora vivo nella mente l’evento del 20 settembre 2014, che ha segnato profondamente la frazione di Carseggio. Perciò l’intento è quello di tenere alta l’attenzione, cercando anche di sensibilizzare la cittadinanza alla prevenzione».

Il secondo appuntamento del forum sulla sicurezza idraulica, organizzato da Gipiesse e da Con.Ami, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e con i Comuni di Imola, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio, è previsto per sabato 11 novembre, alle ore 10. In quel frangente saranno gli enti a comunicare ai cittadini le loro specifiche competenze sui temi precedentemente emersi, dando conto degli interventi già in atto, di quelli eventualmente in programma e degli strumenti a disposizione.

Per partecipare al forum è sufficiente registrarsi su www.santernoresiliente.org o scrivere a progetti@gipiesse.net.

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>