Il Baccanale ospita il bando d’assaggio dei vini dell’imolese

Il Baccanale ospita il bando d’assaggio dei vini dell’imolese

Saranno 100 i vini protagonisti del XXIV Banco d’assaggio dei vini e dei prodotti agroalimentari dell’Imolese, in programma nell’ambito del Baccanale venerdì 10 e sabato 11 novembre, ore 18-23 e domenica 12 novembre, ore 17-21 nel museo di San Domenico (via Sacchi 4). Tornato nella prestigiosa sede del quadriportico dei chiostri di San Domenico, l’appuntamento propone la degustazione a scelta tra 100 etichette in rappresentanza dell’eccellenza dei vini del territorio ed è organizzato dal Comune in collaborazione con AIS Romagna – Delegazione Alta Romagna, Associazione Voluptates, Strada dei Vini e Sapori dei Colli d’ Imola, Comitato DOC Colli d’Imola.

 

Ben 100 vini in degustazione – Si potranno degustare 100 vini, preventivamente selezionati da una commissione tecnica, in rappresentanza delle 15 cantine presenti: Branchini via Marsiglie 3 Dozza; Cà Bruciata- Via Ghiandolino 21 Imola; Cantina dei Colli Romagnoli, Via Bicocca 11 Imola; Cavim (Cantina Viticoltori Imolesi), via Correcchio 54 Imola; Fattoria Monticino Rosso Via Montecatone,7 Imola; Fondo cà Vecja Via Montanara 333 Imola; Giovannini, via Punta 82 Imola; Istituto Tecnico Agrario e chimico Scartabelli – Ghini Via Acari 15 Imola La Franzona Via Bergullo, 25 Imola; Melotta Via Merlotta 1 Imola; Cantina Poderi delle Rocche Valsellustra 69 Dozza; Tenuta Palazzona di Maggio, via Panzacchi 16 Imola; Terre di Macerato, via Odofredo II Imola; Tramosasso, via Raggi 1/B Imola; Tremonti Srl, via Lola 3 Imola;

Il visitatore riceverà all’ingresso una sacca e un calice e una scheda con 7 coupon al costo di 10 euro. (riduzione a € 8,00 per i gruppi organizzati di almeno 30 persone)  Si potranno pertanto selezionare 7 vini da degustare tra i 100 presenti in rassegna consultando il carnet di degustazione ove sono elencati tutti i vini, raggruppati per singola cantina. A presentare i vini, sono direttamente i titolari delle aziende ammesse alla rassegna con l’assistenza di sommeliers dell’A.I.S. e dell’associazione Voluptates.

 

Degustazioni guidate – Nei tre giorni, si terranno degustazioni guidate di vini presenti in rassegna a cura dell’Associazione Italiana Sommelier-Delegazione Alta Romagna e incontri con degustazione. La partecipazione alle degustazioni guidate è libera per coloro che partecipano al Banco d’Assaggio e si aggiunge alle 7 degustazioni previste.

Si comincia sabato 11 novembre, alle ore 18 con la degustazione e conversazione “Quando il vino ‘invecchia’ sotto terra”, incontro con Yann Grappe (Università di Pollenzo) e l’enologo Vittorio Navacchia (Azienda Tre Monti). Introduce Massimo Montanari (Università di Bologna).

Si prosegue alle ore 21, con Albana Day, degustazione di 6 tipologie di Romagna Albana in occasione di 30 anni dell’ottenimento delle DOCG. Partecipano le aziende Branchini 1858 con
Romagna Albana Spumante Metodo Classico Brut; Merlotta con Romagna Albana Secco ’16 “Fondatori GP”; Tre Monti con Romagna Albana Secco ’16 “Vitalba” in anfora; Fattoria Monticino Rosso con Romagna Albana Secco ’14 “Codronchio”; Cantina dei Colli Romagnoli con Romagna Albana Dolce ’16 “Romandiola” e Poderi delle Rocche con Romagna Albana Passito ’12 “Sibilla”.

Domenica 12 novembre, alle ore 19 è in programma la degustazione di 5 diversi vitigni, con le aziende Ca’ Bruciata con Colli d’Imola Pignoletto Frizzante ’16; Cavim con Colli d’Imola Chardonnay ’16 “Pietra Rossa”; Tramosasso con “San Biagio” Sangiovese/Merlot/Malbo Gentile; Fondo Ca’ Vecja con Colli d’Imola Cabernet Sauvignon ’16 “Colnero”; Palazzona di Maggio con Colli d’Imola Rosso ’10 “Dracone” Merlot/Cabernet Franc.

 

Non solo vino: anche i prodotti agroalimentari del territorio – Oltre al vino, vengono presentati anche prodotti agroalimentari direttamente da alcune aziende produttrici locali, le quali propongono anche piatti degustazione a pagamento.

Saranno presenti Azienda agricola Cà Monti di Fontanelice con piadine e salumi in abbinamento a formaggi vaccini dell’Azienda Biologica Bordona di Casalfiumanese; Fattoria romagnola di Imola con piadine e crescioni in abbinamento ai salumi di Mora Romagnola dell’ Azienda Ragazzini Valter di Fontanelice e formaggi ovicaprini dell’ Azienda Agricola Caboi Claudia e Figli di Fontanelice.

I vini e i prodotti agroalimentari del territorio potranno anche essere acquistati all’interno del Banco d’Assaggio.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>