NEVE: CHIUSI IN ENTRATA I CASELLI DELL’A14 A CASTEL SAN PIETRO, IMOLA E FAENZA

NEVE: CHIUSI IN ENTRATA I CASELLI DELL’A14 A CASTEL SAN PIETRO, IMOLA E FAENZA

In tarda mattinata la Società Autostrade ha chiuso i caselli in entrata in A 14 di Castel San Pietro Terme, Imola e Faenza. Pertanto il traffico automobilistico e i mezzi pesanti si sta riversando principalmente sulla via Selice e sulla Emilia, causando file e disagi. Al momento non si sa quando i caselli in entrata verranno riaperti.

L’invito, ovviamente, è alla prudenza ed a circolare con pneumatici invernali o altri dispositivi idonei. Ricordiamo, fra l’altro, che i veicoli a quattro ruote, incluse le auto, i tir e i mezzi pesanti, dal 15 novembre al 15 aprile hanno l’obbligo di circolare con pneumatici invernali oppure essere muniti di mezzi antistrucciolevoli (catene) idonei alla marcia su neve o ghiaccio (art. 6 Codice della Strada).

 

La neve ha cominciato a cadere nel corso della mattinata ed al momento non si registrano situazioni di carattere emergenziale.

Area Blu fa sapere che “in previsione di possibili nevicate si era già attivata nel pomeriggio di ieri, organizzando l’allerta neve a partire dalla notte appena trascorsa. Con il passaggio della precipitazione da pioggia a neve molto intensa, avvenuto intorno alle 9,15, si è iniziato immediatamente ad allertare tutti i mezzi spartineve, facendo entrare in azione dapprima quelli dalle zone collinari, dove la neve crea più disagi. A seguire sono state attivate e sono in procinto di entrare in azione anche le lame operanti nelle zone cittadine e in pianura, al fine di coprire tutto il territorio comunale”.

Per quanto riguarda la Polizia Municipale, nel corso della mattinata segnalava tre interventi relativi alla caduta alberi. Il primo, in via Montericco, risolto dall’intervento della PM e dei Vigili del Fuoco, si è concluso a metà mattina, il secondo si è concluso verso le 12, sempre per un albero caduto, questa volta in via Graziadei. Anche qui, sul posto si sono recati la Polizia Municipale ed i Vigili del Fuoco. Il terzo è al momento in corso lungo viale Carducci.

“Al momento – conclude Area Blu – si prevede il protrarsi delle precipitazioni per tutto il giorno, quindi in funzione delle temperature al suolo sarà valutata l’opportunità di provvedere allo spargimento del sale”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>