Al Baccanale è tempo di “Olimola”

Al Baccanale è tempo di “Olimola”

Dopo il vino sarà l’olio il protagonista del terzo fine settimane del Baccanale. Sabato 18 e domenica 19 novembre, infatti, dalle ore 9 alle ore 19 nella Galleria del Centro cittadino si svolgerà l’ottava edizione della mostra mercato “Olimola”, che presenta la filiera olivicola del territorio imolese con cenni storici, ambientazioni, realtà produttive, tecnologia, ricerca e innovazione. Sarà l’occasione per presentare e promuovere con audiovisivi e degustazioni, una ‘filiera chiusa’, come è quella imolese, direttamente dal produttore al frantoio fino al consumatore finale, unica per innovazione in tutto il territorio regionale.

Olimola è organizzato in collaborazione con Associazione Regionale Produttori Olivicoli, Istituto Tecnico Agrario Chimico Scarabelli-Ghini, Società agricola Rossi Frantoio imolese, CIA Imola, Coldiretti Bologna, Confagricoltura Bologna e Unione Generale Coltivatori Cisl.

A Olimola quest’anno si potrà degustare l’olio appena spremuto di diverse cultivar e acquistare la nuova produzione 2017 di Olio Extra Vergine d’oliva presentato da sei aziende agricole del territorio: Rossi Frantoio Imolese, Imola; Podere Pratale di Bettini Giovanni, Borgo Tossignano; Società Agricola Franchini, Imola; Società Agricola Le Spinaie, Dozza; Azienda Agricola Bonazza – Sapori del Podere, San Lazzaro; Azienda  Agricola Donna Livia, Brisighella.

Inoltre verrà presentata la nuova produzione di olio extra vergine d’oliva con il marchio di “Qualità controllata”: i produttori imolesi sono infatti i primi su tutto il territorio regionale ad avere ottenuto questo riconoscimento.

A completare la mostra saranno esposte attrezzature “made in Imola” dell’azienda Lisam srl. per la gestione dell’uliveto e la raccolta.

 

La novità di quest’anno è la partecipazione ad Olimola dell’Istituto Alberghiero “P. Artusi” di Riolo Terme, con “Quando tuberi e radici incontrano l’olio extravergine”. Domenica 19 novembre dalle ore 11 alle ore 18 gli allievi dell’Istituto Alberghiero, coordinati dalla prof.ssa Sabrina Ancarani, propongono degustazioni che prevedono l’utilizzo del buon olio extravergine di oliva del nostro territorio abbinato con i prodotti del “sotto terra”. Il menu prevede: zuppa di cipolla con crostini all’olio extravergine d’oliva, crostino con battuta di scalogno e dolcezza di zucca e patate. Le degustazioni sono tutte a offerta libera.

 

Inoltre domenica 19 novembre, nell’adiacente piazza Gramsci, dalle ore 9 alle ore 19, si svolgerà il “Mercato agricolo in piazza delle Erbe”, con 35 aziende agricole del territorio e gli stand della Sagra della Piè Fritta di Fontanelice con la sua tipica piadina fritta, dell’Associazione Maronai Alidosiani, con i marroni di Castel del Rio cotti all’istante e la Cooperativa produttori bieticoli,che distribuirà zucchero filato.

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>