Visita del Comandante Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto” Generale di Corpo d’Armata Aldo Visone

Visita del Comandante Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto” Generale di Corpo d’Armata Aldo Visone

Nel pomeriggio di ieri, il Comandante Interregionale dei Carabinieri “Vittorio Veneto” di Padova, Generale di Corpo d’Armata Aldo Visone ha visitato la Compagnia Carabinieri di Imola. Nel corso dell’evento, il Generale Visone ha incontrato tutti i Comandanti delle Stazioni Carabinieri del Circondario Imolese, invitandoli a consolidare la vicinanza alla popolazione e a perseguire con determinazione i comportamenti anti sociali che rendono precario il vivere, secondo le regole democratiche delle locali comunità. A seguire l’alto Ufficiale ha salutato il personale della Compagnia Carabinieri di Imola, unitamente ai soci delle Associazioni Nazionali Carabinieri di Imola, Castel San Pietro Terme, Medicina e Mordano. Nell’occasione, il Generale Visone ha espresso i propri sinceri sentimenti di comune appartenenza all’Arma dei Carabinieri e gli auguri di un sereno Natale a tutti i presenti, chiedendo di estenderli anche ai familiari.

La Signora Fiorasi e il Generale Visone

La Signora Fiorasi e il Generale Visone

Il Generale Visone ha abbracciato, nel corso di un commovente incontro, prima la Signora Gina Fabbro, vedova del Capitano dei Carabinieri Giuseppe Pulicari, Medaglia d’Oro al Valor Militare, ucciso il trentotto anni fa a Castel San Pietro Terme (v. Link sito internet del Quirinale), poi la Signora Vittoria Fiorasi, vedova del Brigadiere dei Carabinieri Andrea Lombardini, Medaglia d’Oro al Valor Militare, ucciso quarantatré anni fa da un commando di terroristi di matrice eversiva che si trovavano a bordo di un furgone in attesa di assaltare un mezzo portavalori, il cui provento avrebbe dovuto finanziare la banda (v. Link sito internet del Quirinale). Il Generale Visone ha omaggiato le due vedove con un foulard dell’Arma, a simboleggiare l’abbraccio di tutta l’Istituzione nei confronti delle consorti di questi due militari, considerati eroi dall’Arma dei Carabinieri.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>