Notte di spaccate in centro storico. Tre locali presi di mira dai malviventi

Notte di spaccate in centro storico. Tre locali presi di mira dai malviventi

IMOLA – E’ stata una notte di spaccate e razzie nel centro storico di Imola. Tre i locali presi di mira, il bar Roma e il bar Code sotto la galleria del centro cittadino e l’Opera Dulcis di piazza Matteotti. I ladri hanno agito con le stesse modalità, spaccando una vetrina e infilandosi all’interno dei locali. Al bar Roma sono riusciti a portare via il fondo cassa e nel complesso i danni risultano ingenti anche per il bar Code dove i malviventi hanno malmesso anche la saracinesca.

Sotto la galleria del centro non ci sono telecamere di proprietà pubblica anche se, negli anni, alcuni operatori commerciali hanno provato a chiederle. Intanto, il consigliere Pd Marco Panieri sulla sua pagina Fb ha espresso “solidarietà alle tre attività economiche”.
“La sicurezza è un priorità, dobbiamo garantire che certi episodi non accadano. Confido nelle Forze dell’Ordine e nelle telecamere posizionate in varie vie, affinché si possano identificare i responsabili! Sarebbe bello vedere i responsabili oltre che puniti secondo la legge, impiegati in lavori di pubblica utilità per rendere il centro storico sempre più attraente”.

Peccato che, quando i lavori di pubblica utilità furono richiesti dalle opposizioni per i tre responsabili dei danni provocati al palazzo comunale e alla bottega del commercio Equo solidale, il sindaco parlò di “strumentalizzazione”.

 

 Va all’attacco anche la Lega Nord: “Ci chiediamo che fine abbiano fatto i sistemi di videosorveglianza tanto pubblicizzati dall’amministrazione comunale, le telecamere che sono costate diversi quattrini e che al momento del bisogno non sembrano essere utili a prevenire nessun tipo di atto vandalico o crimine. Prima di tutto prendiamo i colpevoli e diamo loro la giusta pena. Poi cerchiamo di capire chi e come è responsabile della mancanza di sicurezza nel nostro territorio e cambiare rotta. Servono più agenti ma il Pd che ha governato fino ad oggi ci ha lasciato sempre meno forze dell’ordine a pattugliare le strade”, scrivono in una nota Marco Casalini, Simone Carapia e Daniele Marchetti, rispettivamente segretario cittadino, consigliere comunale e regionale del Carroccio.
“Oltre al dispiacere per gli esercenti che non meritano certo di subire ingiustamente un illecito cosi grave – commenta il consigliere di Forza Italia Nicolas Vacchi – ed oltre alla mia costante fiducia verso le forze dell’ordine, devo tuttavia dire che mi fa  sorridere che la maggioranza faccia parlare il consigliere Panieri che si limita a sperare una soluzione a partire dalle telecamere situate in centro. Sinceramente vorrei ricordare al consigliere che un mese fa avevo proposto delle istanze che chiedevano l’implementazione delle risorse per la sicurezza a favore di un maggior livello di vivibilità  in città. Ma l’unica cosa che Panieri è stato capace di fare è la bocciatura del documento, insieme a tutto il resto del PD”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>