Imola futuro progetta una lista civica più ampia e inclusiva (cattolici compresi)

Imola futuro progetta una lista civica più ampia e inclusiva (cattolici compresi)

IMOLA – La candidata a sindaco resta lei, l’ex assessore Giuseppina Brienza, ma la lista civica “Imola futuro” potrebbe cambiare nome a vantaggio di un progetto più ampio e inclusivo destinato a sfociare in un unico “listone”.

E, data la presenza in conferenza stampa di un altro ex assessore, Annalia Guglielmi, tra le promotrici della lista “Imola più”, non è da escludere che il dialogo sia già in corso.

Così Imola Futuro tenta di tirare le somme nel complesso panorama politico del centrosinistra in vista delle amministrative di maggio. In mente, una coalizione ampia “con il Pd a fare da traino”, precisa Brienza, ma nella quale il civismo dovrà rivestire un peso importante e determinante.

“A oggi non ci risulta che la ricerca della figura di un candidato sindaco civico da parte del Pd abbia dato i frutti sperati – dice Brienza -. Non nascondiamo un certo rammarico su un mancato confronto, dopo le elezioni, con quel mondo civico del centrosinistra che già esiste ed è attivo”.

“Siamo convinti che il civismo non si possa improvvisare – prosegue -. Noi intendiamo dare vita a un progetto che unisca davvero, una lista cittadina con all’interno persone senza percorsi politici ‘ingombranti’, con una chiara collocazione di centrosinistra e aperta anche al mondo cattolico”.

Imola futuro continua inoltre a insistere sulle primarie di coalizione, viste come un passo fondamentale per portare alla definizione dell’alleanza. Nel suo programma, la civica inserisce anche temi caldi come quello della discarica di Imola la cui gestione deve essere rivista e ripensata “secondo i principi dell’economia verde e circolare convertendo l’impianto Tre Monti in un impianto al servizio della raccolta differenziata e del recupero dei materiali” addirittura “rinegoziando con Hera le condizioni economiche in modo che siano più vantaggiose per i cittadini”. Come un tale programma possa conciliarsi con l’attuale progetto di ampliamento della discarica, la cui Valutazione di Impatto Ambientale è ancora in corso, non è sufficientemente chiaro così come non è dato sapere, al momento, quale sia la posizione del Pd su un programma a suo modo “di rottura” con le azioni messe in atto dalla maggioranza di centrosinistra nel mandato appena concluso.

Leggi anche

One comment on “Imola futuro progetta una lista civica più ampia e inclusiva (cattolici compresi)”

  1. Anna Marina Cornacchia

    Roberta, ti seguo con attenzione, interessata al tuo progetto e alle tue proposte. Attendo anche con “curiosità’ ” notizie del Pd imolese…Per il momento in bocca al lupo per il tuo lavoro e spero davvero in una proficua collaborazione di tutte le forza del centro sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *