Un altro condominio dice addio al Teleriscaldamento

Un altro condominio dice addio al Teleriscaldamento

IMOLA – Dopo il primo caso di distacco dal Teleriscaldamento (un condominio di 9 appartamenti del Quartiere Cappuccini), un secondo edificio ha scelto di abbandonare il servizio di fornitura energetica di calore prodotto in Via Casalegno dalla centrale di cogenerazione. L’edificio, una palazzina di 6 appartamenti, ubicato nei pressi della Piscina Comunale “Ruggi”, ha installato i sistemi di regolazione e contabilizzazione del calore, come da obblighi previsti dal D.eLgs. 102/2014.

“A seguito della redazione di una Diagnosi Energetica – spiega l’ingegnere Massimo Bolognesi – i condomini hanno rilevato la convenienza a effettuare la sostituzione del sistema di alimentazione energetica del condominio, passando dal Teleriscaldamento a una caldaia a condensazione a gas metano”.

Nello specifico l’intervento ha comportato il rifacimento dell’impianto di centrale termica, sia per le parti idrauliche che per le parti elettriche per un costo complessivo (spese professionali e IVA comprese) di circa 13mila euro.
I confronti annuali sui costi tra teleriscaldamento e gas metano sono stati condotti:
• a pari condizioni stagionali (utilizzando i consumi dell’inverno 2016/2017, assai simile per rigidità
all’anno standard di Imola);
• considerando progressivamente le variazioni tariffarie trimestrali del fornitore di energia.

Sull’anno di riferimento, con tariffa BINOMIA (quella applicata da HERA sino al distacco dell’impianto), la
spesa del TLR sarebbe stata pari a 8.e198,75€. La spesa a gas metano, invece, è stata pari a 5.361,37€, con un risparmio del 34,6%, pari a 2.837,38 €.
“Le detrazioni fiscali del 65% legate all’intervento – prosegue Bolognesi – consentono una defiscalizzazione annuale di 851,24€.e Il costo annuo di manutenzione della Centrale Termica è pari a 275,00€.e
Complessivamente, i costi gestonali si riducono di circa 4.000€/anno, consentendo il recupero dell’investimento in poco più di tre anni”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>