In ottobre Imola si tinge di rosa per la prevenzione del tumore al seno

In ottobre Imola si tinge di rosa per la prevenzione del tumore al seno

“I dati ci dicono che i casi di tumore al seno sono in aumento, con un deciso incremento nella fascia di età compresa tra i 35 e i 49 anni. Ecco perché è importantissimo fare prevenzione, effettuare controlli costanti e seguire un corretto stile di vita per scongiurare l’insorgenza del cancro. Ottobre è il mese dedicato dalla Lilt alla prevenzione del tumore al seno. La campagna Lilt for Women – Nastro Rosa 8 (iniziativa giunta alla 26a edizione tra le tante attività che la Lilt nazionale, che tra  poco più di tre anni festeggerà i suoi 100 anni dalla fondazione, mette in campo) rappresenta un appuntamento importante per ricevere qualificati consigli e suggerimenti in tema di prevenzione” spiega il professore Francesco Domenico Rivelli (oncologo, consigliere nazionale Lilt e presidente della sezione provinciale di Bologna).

 

“E’ un piacere poter ospitare nella Sala Verde del nostro Municipio la LILT di Imola ed il Prof. Domenico Rivelli (consigliere nazionale LILT e Presidente Sezione provinciale di Bologna) per presentare quelle che sono le iniziative promosse sul territorio comunale in occasione del mese rosa di ottobre dedicato alla promozione e informazione sulla prevenzione del tumore al seno – sottolinea Manuela Sangiorgi, sindaca di Imola .Dal 1922  la LILT dedica energie alla diffusione della cultura della prevenzione, una delle armi più efficaci per vincere il cancro sia dal punto di vista dell’impedimento dell’insorgenza della malattia ma anche evitando la sofferenza e l’utilizzo di farmaci spesso debilitanti”.

La sindaca Sangiorgi aggiunge: “sono davvero tante le campagne della LILT, ente pubblico che beneficia del controllo da parte del Ministero della salute e della Corte dei Conti, molte delle quali lanciate in collaborazione con ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) nell’ambito di un protocollo d’intesa firmato per ribadire l’impegno comune sui temi della salute e della prevenzione oncologica rivolti alla cittadinanza. Ringrazio, infine, i tanti volontari che sostengono quotidianamente l’attività della LILT dedicando il proprio tempo in nome dei uno spontaneo aiuto verso il prossimo Invito i cittadini a informarsi sulla prevenzione, il che significa anche minori costi per l’Ausl”.

La delegazione di Imola di Lilt Bologna – Lega italiana lotta contro i tumori –, attiva da un paio d’anni, fa prevenzione aderendo alla campagna “Nastro Rosa 2018’, garantendo visite gratuite per tutti i soci, per prevenire il cancro alla mammella. Da domani, martedì 2 ottobre, i volontari della delegazione imolese inizieranno ad accogliere le prenotazioni per una visita senologica gratuita al numero 370.3684675  il martedì e il giovedì dalle 10 alle 11.30. Le visite verranno effettuate dal professor Francesco Domenico Rivelli ogni giovedì con inizio l’11 ottobre, dalle 15 alle 18: sono rivolte a donne sotto i 45 e oltre i 74 anni (non coperte quindi dallo screening mammografico dell’Ausl) e a uomini di tutte le età, nell’ambulatorio in via Benedetto Croce 24 (quartiere Campanella, accanto alla “Farmacia San Prospero”), il cui utilizzo ci è stato gentilmente concesso dal dottor Sami Taffache.

La delegazione imolese mette in campo per ottobre una serie di iniziative: l’addobbo con simbolici reggiseni rosa (un forte richiamo alla prevenzione) del secondo albero di piazza Gramsci/via Mazzini, davanti alla struttura porta-manifesti di Sartelli. Sarà allestito dalle 15 del 6 ottobre alle 19 del 27 ottobre. Ci sarà un banchetto informativo sotto l’albero il 6 (14/19), il 13 e il  20 ottobre  (9.30/12.30 e 14/19) e il 27 ottobre (9.30/12.30).

‘Sotto l’albero’ si svolgeranno alcuni eventi:

6 ottobre (15/18) letture di Lucia Ricalzone (attrice)

13 ottobre (15/18.30) “Con gli occhi all’insù, passeggiando tra le piazze di Imola” – visita guidata ai palazzi storici del centro a cura di Laura Berti Ceroni, archivista e storica dell’arte

20 ottobre (15/18) letture di Grazia Gistri (scrittrice).

Non mancheranno come l’anno scorso I lunedì della salute al Sersanti: conferenze che si svolgeranno nelle sale del Circolo Sersanti in piazza Matteotti 8 alle 18.30: il  22 ottobre “La chirurgia ricostruttiva dopo la mastectomia”, relatore Antonino Riccio, chirurgo senologo; il 12 novembre “L’Arte fa volare”, relatore Lisa Emiliani, storica dell’arte

Ottobre mese rosa prevede anche Aperitivi rosa a favore della Lilt in alcuni bar del centro storico che esporranno specifica locandina e che devolveranno alla Litl una parte del loro ricavato (hanno già aderito Bar Bologna, Dulcis, Bar Code, Bar Centrale, Forum Cornelii)  e il 12 ottobre alle 20.30 al Circolo Sersanti un concerto, “Musica per la mente, musica per l’anima” con l’associazione musicale Lyrique di Imola (musiche di C. Debussy, F. Chopin – Nicolò Parravicini, pianoforte – ; L. Bard, F. Lehar, G. Rossini, E. De Curtis, F. P. Tosti, G. Puccini, E. Di Capua  – Giuseppina Brienza, soprano. Ospite d’onore Ivano Marescotti, consigliere Lilt Bologna.

Ulteriori iniziative: l’11 novembre nella sala Mariele Ventre di palazzo Monsignani alle 16.30  “Ascesa e caduta di Caterina Sforza”, dal testo di Sem Benelli, letture drammatizzate a cura de ‘Il Piccolo di Imola’, musica di ‘Recondite Armonie’. La sala ci è stata gentilmente concessa dall’Accademia pianistica di Imola

Il 2 dicembre alle 12.30 si terrà al circolo Sersanti il pranzo degli Auguri per i soci Lilt e loro congiunti e amici con mercatino di beneficenza pro Lilt.

 

La Lilt nasce in Italia nel 1922 ed è un ente pubblico, sotto il controllo del Ministero della salute e della Corte dei conti. Questo ci contraddistingue rispetto ad altre associazioni di volontariato, degnissime sotto il profilo delle attività svolte, ma che hanno un carattere più privatistico rispetto alla Lilt.

Dal 1922 dedica senza sosta le proprie energie alla diffusione della cultura della prevenzione, che oggi resta l’arma più efficace per vincere il cancro e ci consente di vivere bene e più a lungo: non solo salva la vita impedendo l’insorgenza di una malattia o ritardandone l’evoluzione, ma evita anche la sofferenza e l’utilizzo di farmaci spesso debilitanti.

 

Lilt delegazione di Imola si avvale per la sua attività di alcuni volontari: Elisa Solaroli, coordinatrice; Tiziano Loreti, tesoriere; Marina Giambi, segreteria amministrativa, social, rapporti con i soci e con le istituzioni; Valda Sgubbi, gestione sponsor e logistica; Maria Adelaide Martegani, comunicazione e addetto stampa;  Lucia Ricalzone, organizzazione eventi; Viviana Castellari e Marilena Bertozzi, organizzazione.

 

Info per tutte le iniziative 349.4029220 (Elisa) o 328.7576003 (Marina)

contatti stampa 338.6554304 (Maria Adelaide) lilt.delegazioneimolese@gmail.com

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *