ConAmi, salta la Commissione. La Lega: “chi evita il confronto è debole”

ConAmi, salta la Commissione. La Lega: “chi evita il confronto è debole”

“Al momento, per via dell’indisponibilità dell’amministrazione comunale, non sono in grado di organizzare la commissione che mi era stata richiesta sul ConAmi. Peccato, poteva essere una buona occasione per riportare la questione sul piano politico”. Non nasconde la propria amarezza il consigliere comunale imolese della Lega, e presidente della commissione Bilancio, Daniele Marchetti, che definisce la situazione che si è creata intorno al Consorzio, senza mezzi termini, “imbarazzante”, e punge la Giunta pentastellata guidata da Manuela Sangiorgi affermando che “chi evita il confronto mostra debolezza, e questo non è un buon segno per la città”. In una nota, l’esponente del Carroccio spiega che quando ha “ricevuto la richiesta di una commissione per convocare l’assessore Patrik Cavina e la nuova presidente del ConAmi, Stefania Forte”, non ha “esitato un momento ad attivarmi per organizzare la seduta”, pensando anche di “estendere l’invito al sindaco e ai membri del Collegio dei revisori del Consorzio in modo da creare una vera occasione di confronto fra tutti gli attori coinvolti, mettendo così da parte, almeno per un attimo, le battaglie legali che hanno caratterizzato questa partita”.

Purtroppo, si rammarica Marchetti, quella che “poteva essere un’occasione di riscatto per la politica fino ad oggi ha fallito, ma devo prendere atto che tutte le mie richieste, inoltrate per organizzare la commissione, non hanno mai ricevuto una risposta da parte dell’amministrazione. Mancanza di volontà o semplice disorganizzazione?”, domanda il consigliere, aggiungendo che, a prescindere dalla risposta, “la situazione resta imbarazzante”. Infatti, conclude il rappresentante leghista, “si possono condividere o meno determinate posizioni politiche, ma se si crede di essere nel giusto, ci si confronta in maniera trasparente nelle sedi istituzionali competenti”. Senza contare che “la commissione che presiedo è un organo di garanzia, e non rispondere rappresenta un vero e proprio sgarbo istituzionale”.

Fonte: Agenzia Dire

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *