Castel San Pietro Terme, si alza il sipario sul giugno castellano

Castel San Pietro Terme, si alza il sipario sul giugno castellano

Apre il sipario sull’estate il Giugno Castellano, contenitore culturale, turistico e gastronomico che invita a trascorrere divertenti, rilassanti e gustose serate nella Cittaslow di Castel San Pietro Terme con le tante novità proposte da Amministrazione Comunale e Pro Loco, in collaborazione con le associazioni e gli operatori economici del territorio.

«Le principali novità quest’anno sono le proposte che andranno a connotare non solo le tradizionali serate del Giugno, ma tutto il mese,  offrendo molteplici occasioni per scoprire ed apprezzare la vitalità del territorio castellano, nel capoluogo come nelle frazioni – annuncia l’assessore alla Cultura Fabrizio Dondi – Il “cuore” del Giugno è questo: occasioni di divertimento e socializzazione offerte dalla generosa passione che anima le tante e vivaci realtà associative castellane».

«Un Giugno Castellano arricchito sia in termini di qualità dei prodotti enogastronomici che dal punto di vista degli spettacoli e degli intrattenimenti – sottolinea l’assessore al Turismo Tomas Cenni –. Un Giugno Castellano frutto di lavoro di squadra con Pro Loco e commercianti con un duplice obiettivo: da un lato promuovere il centro storico, il commercio e il viale delle Terme e dall’altro valorizzare le frazioni con le proposte di Molino Nuovo e di Osteria Grande».

I SABATI
Ogni sera ci saranno una decina di attrazioni con artisti di strada, musicisti, ballerini, che proporranno i loro spettacoli in diversi punti da via Cavour a via Matteotti e in piazza San Francesco, per invitare i visitatori a scoprire le bellezze del centro storico, alla ricerca dei singoli eventi.Fra i più attesi appuntamenti, le divertenti iniziative dell’associazione “E’ x l’asilo nido”, il varietà comico della Bottega del Buonumore, lo spettacolo di luci e acrobazie aeree di Chilowatt Elettric Company, il Festival itinerante “Strade” di Officine Duende, il concerto del Collettivo Decanter, l’esibizione della banda del Comune gemellato di Lovran e di altre bande amiche, che suoneranno insieme al Corpo Bandistico castellano.

Ogni sabato sarà caratterizzato da un colore diverso, che fornirà l’elemento cromatico di cornice alle iniziative: giallo il 4, celeste l’11, rosso il 18 e verde il 25.

Nei quattro sabati, le tante proposte della 26a edizione di Naturalmiele “Ghiotto e Dotto 2016”, organizzata dall’Osservatorio Nazionale Miele. A partire dalle ore 18 in piazza Acquaderni e nel cortile delle carceri (ex biblioteca) si susseguiranno degustazioni, animazioni gastronomiche, corsi e mercato. Protagonisti saranno il miele e l’apicoltura, con un occhio di riguardo alla valorizzazione dei prodotti tipici di alta qualità e la presenza degli agricoltori locali.

Lungo tutto l’asse centrale via Cavour e via Matteotti saranno presenti le bancarelle degli espositori; in piazza Galvani saranno presenti gonfiabili e attrazioni per bambini.

Spazio anche all’arte e alle mostre. Sabato 4 sotto al Cassero “Il Senso delle Donne”, di Eros Mariani. Alla saletta espositiva comunale di via Matteotti 79 dal 4 al 12 “Emozioni in forme armoniche” di Mirco Renzi, e dal 16 al 26 esporrà Germano Tambini

LA NOTTE CELESTE

Il momento centrale del Giugno sarà sabato 11 con la Notte Celeste delle Terme, organizzata dalle Terme di Castel San Pietro in contemporanea con gli stabilimenti termali di tutta l’Emilia-Romagna. Un’occasione per scoprire o riscoprire una delle eccellenze turistiche del territorio castellano, con momenti di incontro e festa, e soprattutto con trattamenti speciali e la piscina termale aperta al pubblico nel corso della notte.Per la prima volta saranno presenti i Comuni Italiani di Anusca con l’iniziativa “Peccati di Gola… fuori dal Comune” in un’area di Via Matteotti grazie alla collaborazione con Anusca.

Un’altra novità di quest’anno sarà la “Kissing Experience”: bacia chi vuoi tu, scatta e invia la foto su Instagram all’hashtag #kissandclick.

Due gli spettacoli di punta della Notte Celeste: le magiche Winx e le Fontane celesti danzanti.

Torneranno anche il trenino celeste, la mostra “Mani nella creta”, intrattenimenti e degustazioni per grandi e piccini e il gran finale con i palloncini luminosi. In più si farà festa anche nel centro storico, dove le attività economiche rimarranno eccezionalmente aperte fino alle ore 1.30

FESTE IN FRAZIONENon solo il sabato, con il Giugno Castellano ci si diverte tutti i giorni e tutti le sere. Fra gli appuntamenti da segnare in agenda le feste nelle frazioni di Molino Nuovo e Osteria Grande.Dal 2 al 5 giugno al centro sociale della frazione lungo la Valle del Sillaro ci sarà la Festa ad Mulen Nov, organizzata dai volontari del centro per conoscere i sapori e le bellezze della vallata.

A Osteria Grande la Festa della Birra rinnova la sua proposta di spettacoli, divertimento e specialità gastronomiche al campo sportivo il 24, 25, 26, 30 giugno e l’1, 2, 3, 4 luglio

ANNI ’50 SFUMATURE DI ROCK’N’ROLLMercoledì 15 ci sarà un’inedita serata rock anni ‘50 in centro storico in collaborazione con i commercianti del Centro Commerciale Naturale e con le scuole di ballo Ballando Ballando e Batucada. Il ricchissimo programma prevede intrattenimento con i più famosi dj del settore, esibizioni di ballo, raduno di Harley Davidson, gadget e food anni ’50, negozi aperti fino alle 22 e tanto altro

1° MEMORIAL RENZO CERE’Fischio d’inizio alla nuova scuola calcio Renzo Cerè che promuove l’avviamento a questo sport per i ragazzi diversamente abili nei campi di calcio al Centro sportivo Casatorre. L’associazione sportiva Edu In-Forma(zione) Bologna Asd della scuola calcio Aiac Renzo Cerè sta organizzando una partita di beneficenza per raccogliere fondi a favore della scuola. Sarà il 1° Memorial Renzo Cerè. La data da mettere in agenda è venerdì 17 giugno. L’appuntamento è alle 18.30 con la presentazione dell’evento al Giardino degli Angeli, poi alle 19.30 tutti allo Stadio comunale, dove alle ore 20 inizierà la partita.La nuova scuola calcio è intitolata a Renzo Cerè, storico campione della Carrera e fondatore e gestore (insieme a Marco Rondelli) della società di Calcio a 5 di Castel San Pietro Terme, prematuramente scomparso a dicembre 2015 per una grave malattia. Carlo Cerè, fratello di Renzo, nella nuova scuola ha il ruolo di vice allenatore.

ANCORA E ANCORA E ANCORA

Il mese di Giugno presenta ancora tante altre occasioni di divertimento. Un esempio: mercoledì 22 in piazza XX Settembre si esibirà l’orchestra di Roberta Cappelletti con i ballerini Emiliano Romagnoli (spettacolo offerto da un’impresa del territorio, la Greenwash). E sono in programma tanti eventi che si ripetono a cadenza settimanale: tutti i lunedì si balla con l’Auser nel piazzale di viale XVII aprile, il martedì il Ganesh Music Contest organizzato da Uroboro al parco Casatorre e le tombole Avis in piazza (dal 14 giugno); il giovedì le biciclettate con la SC Dalfiume a Osteria Grande e da mercoledì 29 prenderanno il via le prove libere della Carrera nel centro storico. E le domeniche? Il 5 giugno spettacolo del laboratorio teatrale di Agire per Reagire al Giardino degli Angeli; il 12 festa di chiusura del torneo di basket Luca Grilli; il 19 la 6a edizione dell’Ekofest nel parco del Laghetto Scardovi organizzata dal Razor Club e il raduno dei gruppi Alpini dei Quattro Comuni (Bologna, Casalecchio di Reno-Sasso Marconi, Ozzano dell’Emilia e Castel San Pietro Terme) che sfilerà nelle vie del centro cittadino.Insomma in tutto il mese di Giugno ci sarà sempre un buon motivo per trascorrere una serata, una giornata o un weekend a Castel San Pietro Terme, all’insegna del divertimento, della cultura, della convivialità e del buon vivere.

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>