Maurizia Lanzoni è il nuovo amministratore unico di Benicomuni

Maurizia Lanzoni è il nuovo amministratore unico di Benicomuni

IMOLA – Si è svolta questa mattina in municipio l’Assemblea dei Soci di BeniComuni Srl, convocata a seguito della  delibera ANAC n. 834/2016.

Dopo un ampio approfondimento, l’Assemblea ha deliberato di: accettare le dimissioni dell’amministratore unico Loris Lorenzi; nominare quale amministratore unico, per un tempo massimo di un anno e con il mandato specifico di traghettare la società nel processo di integrazione con Area Blu Maurizia Lanzoni, già sindaco unico e revisore dei conti di BeniComuni; nominare quale sindaco unico Paolo Roli.

Le nomine si sono rese necessarie per garantire la piena continuità operativa della società.

 

Come si ricorderà, la delibera ANAC ha ravvisato una situazione di inconferibilità dell’incarico di amministratore unico di BeniComuni a Loris Lorenzi, in quanto proveniente dalla carica di presidente di ACANTHO. La delibera di nomina di Lorenzi (datata 21/7/2015) era stata invece assunta sulla base della pronuncia dell’allora CIVIT, ora ANAC, n. 48/2013, che esprimeva un diverso orientamento, poiché sosteneva che il divieto riguardasse l’incarico di amministratore presso un ente diverso e non impedisse dunque la conferma dell’incarico già ricoperto. Tale delibera del 2013 era stata ripresa anche da due autorevoli pareri legali.

Pur nelle more del procedimento di verifica dell’inconferibilità stessa, Lorenzi ha comunque ritenuto opportuno rassegnare le dimissioni, aprendo la strada alla nomina di un nuovo amministratore unico che dia continuità al governo di BeniComuni.

In conseguenza di queste premesse, il sindaco Daniele Manca, legale rappresentante del Comune di Imola (socio unico di BeniComuni), ha proposto, data l’urgenza di assicurare la continuità nell’incarico, la nomina di Maurizia Lanzoni.

L’ultimo provvedimento dell’Assemblea è stato quindi la nomina del nuovo sindaco unico e revisore dei conti, nella persona di Paolo Roli. Per tale nomina si è ritenuto opportuno attingere all’elenco di disponibilità già presentate all’Amministrazione.

 

Le dichiarazioni del sindaco di Imola, Daniele Manca

«Siamo di fronte a un orientamento dell’ANAC nuovo e differente rispetto a precedenti pronunce della stessa Autorità, sulle quali ci si era basati per nomine e proroghe. Pur precisando che l’ANAC non configura ipotesi di illegalità, tuttavia classifica ACANTHO come società di diritto pubblico che fa riferimento al bacino territoriale regionale e configura l’inconferibilità anche per il presidente, nonostante a questa carica non siano collegate responsabilità gestionali dirette.

Lorenzi ha svolto un lavoro prezioso in questi anni per la costruzione di BeniComuni, per il quale lo ringrazio di cuore, a nome di tutta l’Amministrazione. Oggi abbiamo una società pubblica, interamente di proprietà del Comune di Imola, che produce fatti, azioni. A differenza di altri, noi abbiamo scelto la strada della pubblica utilità, preferendo mantenere in capo al pubblico la programmazione e la gestione di un settore importante come quello della cura e della rigenerazione della città, garantendo efficienza, un innalzamento dei livelli di operatività e il rilancio degli investimenti. Proprio per questa ragione, per non pregiudicare il lavoro e i risultati ottenuti, lo stesso Lorenzi ha deciso, con il senso di responsabilità e la disponibilità che lo hanno sempre contraddistinto, di fare un passo indietro, rassegnando le proprie dimissioni.

A questo punto, pur nelle more del procedimento di verifica dell’inconferibilità, delle riforme nazionali in atto in tema di società partecipate e del percorso di fusione tra Area Blu e BeniComuni che abbiamo avviato e che dovrebbe concludersi entro pochi mesi, confidando nell’inizio del 2017 per una piena operatività, abbiamo voluto mettere al sicuro la società e la realizzazione di opere cruciali per la nostra comunità, optando per una soluzione immediata. Pertanto abbiamo ritenuto di conferire a Maurizia Lanzoni, che ringrazio per la disponibilità, l’incarico di amministratore unico, alla luce delle competenze e delle conoscenze maturate nell’ambito della sua attività di sindaco revisore. Siamo convinti che si tratti della persona giusta per guidare la società in questa fase di transizione, con la collaborazione del gruppo dirigente di BeniComuni.

L’ANAC ci fornisce un autorevole parere, che vogliamo approfondire e applicare. Proprio tale parere ci consente di chiudere la fase dei sospetti, perché nulla ha rilevato rispetto al funzionamento della società e all’acquisizione di beni e servizi. Tuttavia sulla vicenda inconferibilità apriremo un ragionamento nuovo, tenendo conto delle indicazioni del Governo e del Parlamento».

 

 

Breve curriculum Maurizia Lanzoni

È nata a Imola il 24 settembre 1968.

È iscritta all’Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Bologna dal 1994, al Registro dei Revisori contabili, al Registro dei Revisori degli Enti locali e all’elenco dei Revisori cooperativi.

Nel corso della sua esperienza professionale ha ricoperto importanti incarichi ed ha maturato significative esperienze. Attualmente è titolare dello studio professionale che porta il suo nome.

E’ stata presidente dell’Associazione Professionale OPI (Osservatorio Professionale Imolese) ed è membro di varie Commissioni di studio presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti di Bologna.

 

Breve curriculum Paolo Roli

Nato a Bologna il 26 novembre 1973, è iscritto dal 2003 all’Albo dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Bologna e al Registro dei Revisori contabili.

È membro di varie Commissioni di studio presso lo stesso Ordine dei Dottori Commercialisti e svolge anche attività di curatore fallimentare nominato dal Tribunale di Bologna.

Attualmente esercita la professione come libero professionista a Bologna, in qualità di associato fondatore dello Studio Professionale Roli Taddei Dottori Commercialisti Associati.

Ha all’attivo numerose pubblicazioni e partecipazioni a convegni

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>