Verde pubblico in appalto a privati, il M5stelle non ci sta

Verde pubblico in appalto a privati, il M5stelle non ci sta
Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 stelle Imola
Ieri è apparso sul sito di BeniComuni il bando per la gestione del verde del comune di Imola, progetto proposto dalla CIMS con la formula del project financing http://www.benicomunisrl.it/bandi/scheda.php?dlbr=1338&action=visualizza . In parole povere si tratta una gara della durata di ben 10 anni per un importo complessivo di oltre undici milioni di euro. Chi vorrà partecipare dovrà studiarsi i relativi 25 documenti per un totale oltre 400 pagine e decidere se partecipare o meno entro 21 aprile prossimo, ma non prima di aver preso visione di tutte le aree interessate, pena esclusione dalla gara.

Nella bozza di convenzione leggiamo che in caso di risoluzione del contratto il comune sarà obbligato a pagare penali (che non siamo riusciti a a rintracciare) più il 10% degli importi previsti fino alla sua naturale conclusione a titolo di mancato guadagno più ancora il corrispettivo per gli eventuali lavori accessori realizzati.

Fossimo noi ad amministrare Imola, ad un anno dalle elezioni non avremmo mai indetto un bando della durata di ben 10 anni per un importo così rilevante e con clausole che vincoleranno addirittura due amministrazioni oltre quella che sta andando a concludersi. Nel caso poi fossimo stati obbligati, come minimo un bando del genere noi lo avremmo scritto coinvolgendo per tempo tutte le forze politiche presenti in consiglio.

Proprio per questo motivo preannunciamo che nei prossimi giorni chiederemo una commissione per chiarire la questione nel tentativo di tutelare gli interessi dei nostri concittadini, e questo perchè noi riteniamo che Imola sia proprietà degli imolesi, e non di una maggioranza che agendo in maniera secondo noi molto discutibile sembra interessata soprattutto ad altro.

Movimento 5 Stelle Imola

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>