Santerno Resiliente, CIA Imola: “occorre incentivare il corretto e sostenibile uso dell’acqua”

Santerno Resiliente, CIA Imola: “occorre incentivare il corretto e sostenibile uso dell’acqua”

IMOLA – Anche la CIA Imola interviene nel percorso partecipativo “Santerno Resiliente” promosso dall’associazione Gipiesse grazie a un finanziamento della Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con gli enti locali coinvolti. Progetto che si pone quale obiettivo quello di arrivare alla stipula del contratto di fiume, uno strumento volto a definire le politiche di gestione della risorsa idrica nei prossimi anni.

«La CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Imola sostiene lo sviluppo del territorio attraverso l’utilizzo della risorsa “fiume” sia come attrazione economica sia come politica di risparmio idrico – dice Andrea Arcangeli della CIA Imola -. E’ infatti sostenitrice di un processo partecipato di pianificazione a medio e lungo periodo, che tuttavia stenta ancora a decollare in quanto non ancora visto per il suo reale valore dai possibili stakeholder. Questa “Cabina di Regia”, fra le altre cose, è finalizzata allo sviluppo di progetti di gestione ottimale delle risorse ed in particolare di quella idrica. La CIA promuove l’utilizzo corretto e sostenibile dell’acqua incentivando nuove tecniche di irrigazione, nuovi tipi di coltivazione a basso consumo idrico, così come sostiene la creazione di bacini funzionali alla diminuzione dei prelievi dai corsi d’acqua.

Il tema “acqua” è un aspetto fondamentale delle politiche degli anni a venire, occorre ragionare su tutte le opportunità da cogliere nel nostro contesto socioeconomico. La creazione di un distretto bioenergetico è un’opportunità da incentivare e sviluppare per portare il territorio ad una migliore qualità della vita.»

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>