Società sportive: nasce il primo gruppo di acquisto per le utenze

Società sportive:  nasce il primo gruppo di acquisto per le utenze

 

CASTEL SAN PIETRO – Bollette decisamente più leggere sono in arrivo per le società sportive attive nel Comune di Castel San Pietro Terme, grazie alla nascita del primo gruppo di acquisto per le utenze promosso dall’Amministrazione Comunale.

« E’ un risultato importante, che ci eravamo prefissati nell’ambito degli obiettivi del programma di mandato – sottolinea il sindaco Fausto Tinti -. La riduzione dei costi di gestione delle società, infatti, libererà risorse che potranno essere investite sulle attività dei settori giovanili o nella promozione della pratica sportiva. Inoltre, con questa operazione, siamo riusciti a mettere in relazione le varie realtà presenti sul nostro territorio che hanno così acquisito la consapevolezza che, collaborando e lavorando insieme su aspetti pratici della gestione, come le utenze o altri servizi, si possono ottenere significative economie di scala».

Negli incontri organizzati nei primi mesi di mandato dall’Amministrazione Comunale con i gestori degli impianti sportivi, era subito emerso come le utenze fossero molto onerose e impattassero in modo considerevole sulla gestione delle strutture da parte di tutte le società. Ogni soggetto infatti si rivolgeva singolarmente ai fornitori di luce e gas e contrattava le utenze solo in relazione ai propri consumi, valori significativi per la singola società sportiva, ma di scarso interesse commerciale per le aziende fornitrici.

«Abbiamo allora riunito le società sportive intorno a uno stesso tavolo – racconta il Consigliere comunale Andrea Bondi, delegato dal sindaco a seguire lo Sport – e, una volta raccolti tutti i dati dei consumi, ci siamo accorti che il volume totale era importante e aveva anche un appeal commerciale; a questo punto sono state contattate diverse aziende fornitrici, presentando il nostro progetto e chiedendo una proposta economica che considerasse come un “unicum” i volumi, anche se ogni società avrebbe poi firmato i contratti singolarmente. Raggiunto questo primo obiettivo, ci proponiamo ora di analizzare e riproporre ogni anno il gruppo di acquisto per le utenze e di valutare altri possibili ambiti in cui si possano ottenere risparmi lavorando con percorsi unitari».

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>