Nasce l’albo “Amici del parco della Vena del Gesso”. Ecco come iscriversi

Nasce l’albo “Amici del parco della Vena del Gesso”. Ecco come iscriversi

Si è concluso, con l’approvazione del Regolamento e la redazione del primo Programma di attività 2016-2017, il progetto partecipato “Amici del Parco della Vena del Gesso Romagnola”.
Ora per chi lo desidera sono aperte le iscrizioni all’Albo, che si possono effettuare direttamente online consultando il sito internet dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Romagna (http://www.parchiromagna.it) oppure prendendo contatto via mail (promozione@parchiromagna.it) o telefonicamente (0546-77404).
Chi può iscriversi. Tutti i cittadini possono diventare “Amici del Parco“. Esiste anche una sezione speciale, quella dei Giovani Amici, riservata ai minori di 18 anni. Possono inoltre iscriversi le associazioni presenti nel “Registro regionale delle associazioni di promozione sociale” oppure quelle cui leggi nazionali e regionali attribuiscono ruoli specifici nel campo della tutela e della valorizzazione delle risorse naturali.
Il Regolamento e le attività. Il Regolamento è stato approvato dal Comitato esecutivo del Parco ed è consultabile direttamente sul sito internet. All’articolo 8 elenca i tipi di attività che gli Amici del Parco possono svolgere, in base a competenze e gusti personali. Si partirà inizialmente con alcuni progetti che prevedono, ad esempio, azioni di informazione sul Parco e la realizzazione di una rete di punti informativi che verranno individuati all’interno di pubblici esercizi già presenti nel territorio del Parco. A settembre sarà reso noto il Programma dettagliato.
Il progetto partecipativo. Il progetto, partito a dicembre 2015, aveva il compito di sollecitare i cittadini e le cittadine residenti nel territorio del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola e in quelli limitrofi a partecipare attivamente alla vita del Parco, attraverso l’adesione all’Albo degli “Amici del Parco” ed il coinvolgimento in azioni concrete di sostegno. Basato su “metodi partecipativi” e per questo primo nel suo genere, è stato certificato e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del bando di cui alla L.R. n. 3/2010 “Norme per la definizione, riordino e promozione delle procedure di consultazione e partecipazione alla elaborazione delle politiche regionali e locali”. I promotori sono stati l’Ente di gestione per Parchi e la Biodiversità Romagna e CON.AMI. Due gli obiettivi che ci si prefiggeva: la creazione dell’Albo e della relativa sezione dei Giovani Amici, l’avvio di uno o più progetti pilota per sperimentare il coinvolgimento dei volontari.
Gli incontri svolti hanno permesso di coinvolgere direttamente circa 600 persone, di cui 260 partecipanti agli “educational tour”.

Leggi anche

No posts were found for display

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>