Un consiglio comunale straordinario per celebrare il Giorno della Memoria

Un consiglio comunale straordinario per celebrare il Giorno della Memoria

IMOLA – Giovedì 26 gennaio, a partire dalle ore 17,45 al teatro comunale ‘Ebe Stignani’ si svolgerà il Consiglio Comunale Straordinario per celebrare il “Giorno della Memoria” (27 gennaio, istituito con legge n. 211 del 20 luglio 2000, “in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”).

La seduta sarà aperta dal saluto di Paola Lanzon, presidente del Consiglio comunale e vedrà l’intervento del sindaco Daniele Manca. Verrà inoltre proiettato il video girato lo scorso anno nel corso del “Viaggio della Memoria” a Mauthausen – Gusen. Seguirà la performance della classe 5 A del liceo scientifico “L. Valeriani” dal titolo “Quando non facciamo il possibile per impedire un delitto, diventiamo anche noi colpevoli – La Shoah raccontata in un processo all’uomo qualunque e alle sue scelte in un sistema di valori rovesciato”. Ad arricchire ulteriormente l’evento, vi sarà l’esibizione della soprano Michiyo Keiko, accompagnata al pianoforte da Greta Insardi. Ad inizio seduta eseguiranno l’Inno nazionale e al termine il Va, pensiero dal Nabucco” di Verdi.

L’idea di proporre il capolavoro verdiano nasce in quanto coro di esiliati, prigionieri deportati in terra straniera. Il Va, pensiero (Va, pensiero, sull’ali dorate) è uno dei cori più noti della storia dell’opera, collocato nella parte terza del “Nabucco” di Giuseppe Verdi (1842), dove viene cantato dagli Ebrei prigionieri in Babilonia. Fra l’altro non si può dimenticare che, ispirandosi allo stesso Salmo 137, Salvatore Quasimodo scrisse “Alle fronde dei Salici”.

La seduta del Consiglio comunale è aperta a tutti e la cittadinanza è invita a partecipare.

 

“Quella di giovedì non una fredda celebrazione; al contrario una occasione per i giovani e le giovani per essere protagonisti del presente, del loro e nostro futuro facendo tesoro della storia, dei suoi momenti tragici, delle tragedie che l’hanno lacerata e di cui tutti noi siamo figli. Spazio all’arte ed alla recitazione come elaborazione del pensiero, delle emozioni e della capacità di stimolare la riflessione. Spazio all’arte ed alla musica, espressione migliore di ciò che l’umanità è in grado di creare: la bellezza, l’armonia e la pace, in contrapposizione all’orrore che sempre dallo stesso animo umano può talvolta scaturire” spiega Paola Lanzon, presidente del Consiglio comunale. “Una celebrazione che vedrà protagonisti studenti ed insegnanti: la V A del Liceo Scientifico Rambaldi-Valeriani e due artiste: la soprano Michiyo Keiko e la pianista Greta Insardi, che si sono messe a disposizione gratuitamente per questo importante momento corale per l’intera comunità” conclude la presidente Lanzon.

 

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>